TiPress - foto d'archivio
COMANO
01.02.21 - 20:410
Aggiornamento : 02.02.21 - 20:48

Il "dossier molestie" passa di mano

Maurizio Canetta non se ne occuperà più, a causa di due tweet giudicati "inappropriati" risalenti allo scorso aprile

Enrico Carpani riferirà direttamente a Gilles Marchand.

COMANO - Due tweet di risposta con battute "sopra le righe". È questo il motivo che ha portato il presidente del consiglio di amministrazione della SSR Jean Michel Cina e il direttore generale Gilles Marchand a decidere di togliere il "dossier molestie" (segnalazioni di presunte molestie sessuali, mobbing e bossing) a Maurizio Canetta per metterlo nelle mani di Enrico Carpani. Lo riferisce la Regione.

I fatti risalgono allo scorso aprile. I contenuti dei tweet - "con intento scherzoso" - erano stati segnalati alle Risorse umane. Il direttore della RSI aveva riconosciuto l'errore, chiesto scusa ed eliminato le frasi inappropriate. Ma negli scorsi giorni qualcuno le ha ritirate fuori e le ha segnalate a SSR. Gilles Marchand ha quindi richiamato ufficialmente Maurizio Canetta per le parole "non consoni al ruolo e all'immagine" del direttore della RSI e ha deciso di togliergli la responsabilità del "dossier molestie". 

Una responsabilità - è bene precisarlo - che Canetta non avrà più solo per gli ultimi tre mesi che lo separano dalla pensione (gli subentrerà in aprile Mario Timbal) e che per il direttore «permette di portare avanti in modo sereno la discussione con il Sindacato svizzero dei massmedia (SSM) su un tema particolarmente sensibile come quello delle molestie e del mobbing».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Covid: in Ticino 9 casi e un decesso
Stabilità sul fronte ospedali, che ospitano, con una nuova ammissione, 29 pazienti affetti dal virus.
CANTONE
4 ore
Effetto lockdown, ed è sushi mania
Il lato "positivo" della pandemia. Nascono diverse nuove attività. In particolare nel Sopraceneri.
CANTONE / SVIZZERA
6 ore
Lotta al terrorismo e quella frase che potrebbe annullare il voto
Per l'ex procuratore pubblico Paolo Bernasconi già oggi il tentativo di commettere un reato è punibile dalla legge.
ACQUAROSSA
6 ore
In troppi a caccia di quella pozza, nasce un sentiero in onore del Felice
Tanta gente in cerca del "luogo chiave" narrato dal romanzo di Fabio Andina. Senza trovarlo. Ecco la soluzione.
CANTONE
14 ore
«L’Udc fa gli interessi della lobby del petrolio»
I Verdi del Ticino reagiscono al video sulla legge sul Co2 diffuso oggi dal partito di Marco Chiesa.
FOTO
BELLINZONA
18 ore
Quei 3'145 voti di differenza: «Non me l'aspettavo»
Lo scarto tra Mario Branda - rieletto sindaco di Bellinzona - e il municipale Simone Gianini è diventato più ampio
CANTONE
19 ore
Traffico dell'ascensione molto più intenso del previsto
Secondo Viasuisse i tempi di attesa, che al Gottardo hanno sfiorato le due ore, sono quasi al livello pre-pandemia.
CANTONE/CONFINE
19 ore
In mutande in dogana, commercianti in protesta a Ponte Tresa
Il malcontento viene dall'obbligo di presentare un test, mantenuto anche per i vaccinati, per entrare in Italia.
CANTONE
1 gior
Mario Branda è sindaco di Bellinzona
Nella capitale Branda ha raccolto 9'169 voti contro i 6'024 dello sfidante Simone Gianini
VIDEO
CANTONE/SVIZZERA
1 gior
Per l'UDC la Svizzera del 2030 sarà questa
Problemi con l'acqua calda, difficoltà nel caricare un tablet e viaggi praticamente impossibili (non per i rifugiati).
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile