ZURIGO
15.07.19 - 17:200

Mobbing all'ETH, la professoressa è stata licenziata

Le critiche mosse dai dottorandi sono state ritenute «giustificate», il suo comportamento è stato «grave e iniquo»

ZURIGO - Il Consiglio dei Politecnici ha accolto la richiesta di licenziare una professoressa di astronomia dell'ETH di Zurigo accusata di aver tiranneggiato i dottorandi a lei affidati. È la prima volta che un professore dell'ETH viene licenziato.

In una nota odierna, il Consiglio dei Politecnici federali (PF) scrive di ritenere «giustificate» le critiche che sono state rivolte alla professoressa e sottolinea di propugnare «una cultura del rispetto reciproco». La riunione in cui è stato deciso il licenziamento si è tenuta gli scorsi 10 e 11 luglio.

Nella nota, il Consiglio dei PF precisa di avere ascoltato la professoressa e di averle dato la possibilità di prendere posizione sulle precedenti inchieste. Ritenendo i rimproveri che le sono stati mossi «incompatibili con le aspettative relative alla supervisione dei dottorandi», il consiglio ha deciso di dar seguito alla richiesta di licenziamento presentata formalmente lo scorso mese di marzo dal nuovo presidente dell'ETH, Joël Mesot.

Dopo le notizie di dottorandi e studenti che lamentavano umiliazioni, mancanza di rispetto e «mobbing», l'ex presidente dell'ETH Lino Guzzella aveva presentato lo scorso 31 ottobre i risultati di un'inchiesta amministrativa che ha rimproverato alla professoressa «un comportamento grave e iniquo», consigliandone il licenziamento.

La NZZ am Sonntag, che ha reso pubblica la vicenda nell'ottobre del 2017, parlava espressamente di «mobbing», con la professoressa che avrebbe tiranneggiato per oltre dieci anni i dottorandi a lei affidati. L'istituto di astronomia, dove la professoressa lavorava, è stato nel frattempo disciolto e i dottorandi interessati affidati ad altri professori del Dipartimento di fisica.

A rendere ancora più teso il clima all'interno dell'ETH ha contribuito un'intervista pubblicata a fine marzo della rivista online Republik, un cui un'altra professoressa - l'unica altra donna titolare di una cattedra all'interno del Dipartimento di fisica - ha criticato duramente il licenziamento della collega, sostenendo in particolare che «con un professore uomo ci si sarebbe comportati diversamente».

Il Consiglio dei PF aveva allora ordinato un'inchiesta amministrativa, affidata alla società di revisione BDO, il cui rapporto, pubblicato una settimana fa, ha escluso discriminazioni o abusi di potere nelle nomine all'interno del dipartimento.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
14 ore
«Questo virus non scomparirà più dalla nostra vita»
Gli esperti hanno evidenziato strategie e obiettivi della tracciabilità del virus. Obiettivo: Scoprire ogni singolo caso
SVIZZERA
16 ore
Coronavirus: 10 nuovi casi e un decesso in Svizzera
Il numero di contagi in Svizzera dall'inizio dell'emergenza sale a 30'746
FOTO
SVIZZERA
16 ore
Una promozione felina nell'esercito
Lili ha meritato le mostrine «per il suo efficiente servizio in favore della truppa».
SVIZZERA
18 ore
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
18 ore
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
18 ore
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
20 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
21 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
21 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
22 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile