Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (WU HONG)
Le autorità sanitarie britanniche stanno cercando di rintracciare 2'000 persone che di recente hanno viaggiato a Wuhan.
MONDO
25.01.20 - 10:460
Aggiornamento : 11:53

Casi di coronavirus «confermati» da Malaysia, Australia e Giappone

Tutte le persone infette avevano appena effettuato un viaggio in Cina. Cresce l'allerta anche in Europa

di Redazione
ats ans

PECHINO - Il governo della Malaysia ha confermato tre casi di contagio nel Paese del coronavirus proveniente dalla Cina. Lo precisa il Guardian, che riferisce anche di quattro casi accertati in Australia: uno a Melbourne e tre nel Nuovo Galles del Sud.

Tutti e quattro i pazienti sono stati di recente in Cina e tre di loro, scrive il quotidiano, di 43, 45 e 53 anni, sono arrivati direttamente da Wuhan, epicentro dell'epidemia.

In Giappone - tre casi finora accertati - aumenta intanto l'apprensione sul numero dei pazienti che attualmente rimangono sotto osservazione, malgrado la cautela delle autorità. Il ministero della Salute ha confermato che il terzo caso accertato riguarda una donna intorno ai 30 anni proveniente dalla città cinese di Wuhan, arrivata in Giappone il 18 gennaio assieme a tre familiari. Durante una visita in un ospedale di Tokyo lo scorso giovedì è risultata positiva al virus che ha già ucciso più di 40 persone in Cina.

La donna - la cui nazionalità non è stata rivelata - non è stata trattenuta nel centro ospedaliero per via dei lievi sintomi che presentava e continua a risiedere nella sua stanza d'albergo, ha detto il ministero nipponico, e i membri della sua famiglia non presentano sintomi della malattia o anormalità. Il portavoce del ministero ha aggiunto che malgrado la vicinanza con la Cina, in Giappone non si sta notando un rapido incremento delle persone sospette di aver contratto il virus.

Allerta anche in Europa - È possibile che possano verificarsi in Europa altri casi importati del virus cinese 2019-nCoV, ma la maggior parte dei Paesi europei ha gli strumenti per affrontare l'emergenza: lo dichiarano i Centri di controllo europei per le malattie (Ecdc), dopo la conferma del terzo caso d'infezione da coronavirus in Francia, anche questo in una persona rientrata dalla Cina, come i due precedenti. «La conferma dei primi casi in Europa non era inattesa, considerando i recenti sviluppi relativi ai casi registrati al di fuori della Cina», si legge nella nota degli Ecdc.

Il fatto che i casi in Francia siano stati identificati, si rileva, conferma che il sistema di prevenzione e allerta del Paese funziona. «Alla luce della situazione attuale - osservano gli Ecdc - è verosimile che in Europa potranno esserci altri casi di importazione. Nonostante ci siano ancora molti aspetti sconosciuti del virus 2019-nCoV, i Paesi europei hanno le capacità necessarie a prevenire e controllare un'epidemia subito dopo l'identificazione dei primi casi». Intanto anche nel Regno Unito vige l'allerta: le autorità sanitarie stanno infatti cercando di rintracciare 2'000 persone che di recente hanno viaggiato a Wuhan, focolaio dell'epidemia del coronavirus, per essere sottoposti a controlli. Al momento 14 persone sono risultate negative al contagio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Wunder-Baum 1 anno fa su tio
ed aggiungo....evitiamo di mangiare cibi che possono creare questo tipo di pandemie. Sarà anche buono il serpente (se la causa è veramente il serpente), ma accertiamoci sugli effetti collaterali !
sedelin 1 anno fa su tio
é un virus che uccide seduta stante? é incurabile? bene, allora basta con questo tamtam mediatico che diffonde paranoia!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
3 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Omicron più lieve sui polmoni, ma più abile a evitare il vaccino
Nuovo record di casi in Germania, e mai così tanti decessi in Australia
STATI UNITI
8 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
10 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
11 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
12 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
ITALIA
1 gior
Italia: da oggi serve il Green pass per entrare da parrucchieri ed estetisti
Da febbraio sarà presumibilmente necessario il certificato per accedere ad uffici, servizi e negozi non essenziali
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile