deposit
CANTONE
24.01.20 - 16:320

Coronavirus, in Ticino siamo pronti?

Il medico cantonale Giorgio Merlani incontra gli enti d'intervento per elaborare un protocollo. «Niente panico»

LUGANO - Il coronavirus non è ancora arrivato in Europa - non ufficialmente, almeno - ma il panico l'ha preceduto. Merito dell'attenzione mediatica, ma anche delle misure mastodontiche applicate da Pechino. E in Ticino? Per ora nei pronti soccorsi non si registra un assalto da psicosi collettiva, fanno sapere dall'Eoc.

Delle misure concrete, tuttavia, sono già in preparazione. L'Ufficio federale di sanità pubblica ha tenuto ieri una conferenza a distanza con tutti i medici cantonali, compreso quello ticinese. Lunedì è in programma una riunione in Ticino con 16 enti d'intervento: ambulanze, pronti soccorsi, specialisti di igiene. 

Lo scopo: condividere informazioni sulle procedure da adottare, nell'eventualità di casi sospetti. «Abbiamo già dei protocolli validi per questo genere di situazione, che però vanno adattati alla singola malattia» spiega a tio.ch/20minuti il dottor Giorgio Merlani. «Dove vengono mandati i campioni? Che tipo di analisi occorrono? Parliamo di un'eventualità molto remota, ma dobbiamo essere preparati».

Sui rischi per la popolazione ticinese, il medico cantonale parla chiaro: «Vanno evitati gli allarmismi. Al momento non c'è motivo di preoccuparsi». Anche perché il coronavirus «di base è uno dei virus che causano il raffreddore, niente di nuovo o di devastante» assicura Merlani, che ricorda epidemie del passato - Sars, Mers, Zika - i cui effetti alle nostre latitudini «sono stati nulli o comunque molto contenuti».

Dalle misure estreme adottate dalla Cina, Merlani trae un motivo in più per tranquillizzarsi: «È segno di un atteggiamento collaborativo, non stanno sottovalutando il problema come successo in passato in altri casi» osserva l'esperto. Niente panico quindi. E se verrà il momento di preoccuparsi «saremo pronti e avviseremo la popolazione» conclude. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
3 min
Volo di 6 metri nel teatro, rischia la vita
Grave un addetto alla manutenzione. Da chiarire le cause dell'incidente
CANTONE
23 min
Coronavirus: «Necessari esami rapidi, il Ticino sarà d'esempio»
Lo specialista basilese: «La chiusura delle frontiere o i controlli alle dogane sono inutili»
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
1 ora
Boato a scuola: usato un ordigno "da bancomat"
Tra le ipotesi al vaglio quella di una sorta di "test" dell'esplosivo. I danni? Tra i 30 e i 50 mila franchi
LUGANO
1 ora
Da Lugano a Zurigo: ecco come nasce un ingegnere gestionale
Mattia Ceraudo ha 29 anni. Da piccolo voleva fare il calciatore. Dopo la Supsi è andato a Rotterdam. Oggi è un manager
CAPRIASCA
2 ore
Il coronavirus mette a rischio il carnevale
Gli organizzatori dei festeggiamenti di Tesserete si dicono pronti ad annullare l'evento «qualora fosse richiesto»
BRIONE SOPRA MINUSIO
3 ore
Gli asini scappano, interviene la protezione animali
Irregolarità sulla gestione delle bestie? Partita la segnalazione di routine al veterinario cantonale
VIDEO
MERIDE
4 ore
Voglio andare alla Posta a pagare con i fossili, ma non si può
Le agenzie postali si stanno infilando ovunque. Anche alla RSI. Quella di Comano, però, non è stata la prima follia
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
11 ore
Il Coronavirus non ferma il Rabadan
Nel giorno del “primo caso in Ticino” si chiude la 157edizione del carnevale. Il video di Tio/ 20Minuti tra la gente
CANTONE
12 ore
Coronavirus, nel caos c’è chi diffonde fake news
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volontariamente modificati. Seguite i canali ufficiali
CANTONE / SVIZZERA
15 ore
«Bloccare i confini sarebbe una misura sproporzionata»
Alain Berset e i ministri della Salute dei Paesi che confinano con l'Italia concordano: «Sbagliato chiudere le dogane»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile