keystone-sda.ch / STR (STRINGER)
Migliaia di pazienti sono in coda negli ospedali di Wuhan.
CINA
24.01.20 - 08:100
Aggiornamento : 10:03

Migliaia di persone in coda negli ospedali: a Wuhan si sfiora il panico

Nuovo coronavirus, il numero dei casi confermati è in continua ascesa: ora siamo a 876

WUHAN - Ogni giorno che passa si aggiorna verso l'alto il numero delle persone contagiate dal coronavirus in Cina. Secondo l'ultimo bollettino diramato dalle autorità sanitarie i casi confermati sono 876, quelli sospetti sono almeno 1072 e 26 i decessi.

Migliaia in attesa di una visita - A Wuhan, la megalopoli dove ha avuto origine l'epidemia, c'è una situazione al limite dell'emergenza sanitaria. Un dottore di un ospedale locale ha dichiarato alla BBC che migliaia di pazienti attendono per ore di essere visitati e che in città, nelle ultime due settimane, «c'è stato un tasso di diffusione allarmante» del 2019-nCoV, ovvero il nuovo coronavirus. Il medico, del quale il media britannico non svela l'identità, spiega che nelle strutture sanitarie la tensione è alta e si sfiora il panico. «Gli ospedali sono sommersi dai pazienti, non ne ho mai visti così tanti prima». Lui stesso non nasconde una profonda preoccupazione: «Sono spaventato perché si tratta di un nuovo virus e le cifre sono allarmanti». I dottori faticano a rassicurare tutti, proprio a causa della novità dell'infezione che stanno fronteggiando.

C'è poi un'altra questione: alcuni potrebbero aver contratto il virus, non aver manifestato nessun sintomo ed essere riusciti a uscire da Wuhan. «Il monitoraggio è difficile a causa del periodo d'incubazione di una settimana» aggiunge il medico. «Questo significa che il vero numero delle persone infette è probabilmente più alto» di quello noto. Vari studi pubblicati nei giorni scorsi indicano effettivamente, sulla base di calcoli e previsioni basate su quanto si è visto con la Sars tra il 2002 e il 2003, che i casi dovrebbero essere almeno 1500, ma si potrebbe arrivare anche a 4000.

Emergenza nel personale sanitario - Sempre restando negli ospedali di Wuhan, sembra che il numero di dottori e infermieri che hanno contratto il nuovo coronavirus sia elevato. «Più di 15 operatori sono infetti» hanno dichiarato due fonti al South China Morning Post, aggiungendo che il personale è stato contagiato a una velocità molto più elevata di quanto riportato. Ciò a causa dell'iniziale mancanza d'informazioni e di dispositivi di protezione. «A molti non era stato detto del potenziale rischio di trasmissione da persona a persona e anche ora non abbiamo sufficienti strumenti protettivi, kit per effettuare i test e altro materiale» ha spiegato un medico al quotidiano cinese. Molte diagnosi vengono ritardate proprio a causa della scarsità di kit, ha riferito una cronista. Essere sottoposti a un controllo, aggiunge, è visto tra i pazienti in attesa come «vincere alla lotteria».

Si costruisce un nuovo ospedale - A Wuhan è corsa contro il tempo per la costruzione di un nuovo ospedale provvisorio da mille posti letto. I lavori sono iniziati giovedì notte, riferisce il Guardian che cita i media cinesi: bulldozer ed escavatori sono entrati in azione in quello che originariamente doveva essere un centro vacanze per i lavoratori locali. La struttura dovrebbe aprire nel giro della settimana, sul modello di quelle allestite a Pechino nel 2003 per fronteggiare l'epidemia di Sars.

Blocchi in altre città: coinvolti 41 milioni di cittadini - Le autorità cinesi hanno imposto il blocco ai trasporti in altre città, Xiaogan, Enshi e Zhijiang - tutte nella provincia di Hubei, culla dell'epidemia di coronavirus - portando così a oltre 41 milioni il numero di cittadini coinvolti dalle misure per contrastare l'emergenza.

In molte di queste città è stata disposta anche la chiusura di luoghi aperti al pubblico come teatri o locali per il karaoke.

keystone-sda.ch / STR (STRINGER)
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
4 min
Amazon alla carica: aperto il primo supermercato senza casse all'uscita
I consumatori possono effettuare la propria spesa senza dover nemmeno aprire il portafoglio
ITALIA / CROAZIA
56 min
Il contagiato croato era a Milano per vedere "Atalanta-Valencia"
Nel frattempo, anche tre tifosi del Valencia presenti a San Siro mostrano alcuni sintomi del coronavirus
ITALIA
2 ore
Quattro minorenni hanno contratto il coronavirus
Due sono ricoverati in ospedale a Pavia e in provincia di Bergamo.
MONDO
4 ore
Coronavirus: ci sono due morti in Francia
Un caso in Brasile, di un uomo rientrato dalla Lombardia.
STATI UNITI
6 ore
Non beveva: la sua vescica produceva alcol da sola
Sospettata di essere un’alcolista, una paziente epatopatica soffriva invece di sindrome da auto-produzione di birra
REGNO UNITO
6 ore
«Si possono ingannare le Tesla per farle accelerare da sole»
I ricercatori hanno scoperto un trucco per "raggirare" i sensori in alcuni modelli Tesla
GIAPPONE
6 ore
Alla nonna si rompe il Game Boy, Nintendo glielo rimanda
Anche se il portatile suddetto è fuori produzione da quasi 20 anni, tutto questo grazie a una dritta del nipote
CINA
12 ore
Coronavirus, guarita senza farmaci una neonata di 17 giorni
La piccola era stata ricoverata all'inizio del mese di febbraio, poche ore dopo la sua nascita
STATI UNITI
14 ore
Coronavirus: al via il test con l'antivirale remdesivir
Il primo paziente è un cittadino americano contagiato a bordo della nave da crociera Diamond Princess
GERMANIA
15 ore
Attacco al carnevale, carcere preventivo per il 29enne
Il bilancio aggiornato dei feriti è di 60 persone coinvolte
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile