tio/20minuti - Davide Giordano
CANTONE
14.11.19 - 10:440
Aggiornamento : 14:11

Abusi sui figli: «Aveva paura di perdere il marito»

Parla la difesa della donna a processo col coniuge per una lunga serie di atti sessuali consumati tra le mura domestiche. «Temeva di essere abbandonata»

LUGANO - «Le giornate della donna sono accompagnate dal senso di colpa e dalla vergogna di essere stata una madre che nessuno al mondo avrebbe mai dovuto avere». Così l’avvocato Sandra Xavier, in difesa della 45enne del Bellinzonese che assieme al coniuge da ieri è a processo alle Criminali per una lunga serie di abusi sui figli. «È una difesa difficile da sostenere» ha detto, assicurando che «ogni mia parola è accompagnata dal profondo rispetto nei confronti delle vittime».

Per la difesa, la donna - rea confessa - va senza dubbio condannata. «Ma la sua condanna dovrà essere corretta». Da qui la richiesta di una pena non superiore a sei anni. Anche perché - ha sottolineato l’avvocato Xavier - «la donna si è ravveduta, sa di aver fallito come moglie e soprattutto come madre, per fatti che non si perdonerà mai». Ci sarebbero dunque presa di coscienza e pentimento.

Un passato senza affetto - Per oltre un decennio la 45enne è stata «incapace» di dare affetto ai figli, si è comportata «con egoismo». Xavier ha quindi parlato del vissuto della donna, cresciuta in un ambiente familiare privo di affetto genitoriale. «Il marito è stata la prima persona a occuparsi di lei, l’ha fatta sentire desiderata. Lui è allora diventato la sua sola ragione di vita». La totale adesione della donna ai progetti dell’uomo si spiegherebbe con la paura di essere abbandonata. «Un vissuto, questo, che permette di comprendere come un madre possa essere arrivata a compiere orrori tanto gravi» sostiene, parlando di «amore insano e perverso».

«Sa di meritare il carcere» - La donna è in detenzione preventiva da tre anni e sette mesi, come ha ricordato la sua legale. «Per i suoi errori ha pagato, sta pagando e sa che dovrà ancora pagare. Mai una volta si è lamentata della detenzione, ma mi ha detto che sa di meritarlo».

Nei confronti della donna, la procuratrice pubblica Marisa Alfier - intervenuta ieri davanti alla Corte presieduta dal giudice Amos Pagnamenta - ha proposto una pena di quattordici anni e mezzo.

A breve la parola passerà all’avvocato Maurizio Pagliuca, difensore del marito.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
9 ore
Processioni, Cassis: «A Pasqua ci ricordate che “la bellezza salverà il mondo”»
Il Consigliere federale è intervenuto in occasione dei festeggiamenti per l’inserimento delle processioni della Settimana Santa nel patrimonio Unesco
VIDEO
CANTONE/VENEZUELA
10 ore
Ecco cosa si inventa il "prete coraggio" per sfamare la gente
Don Angelo Treccani, missionario attivo da anni a El Socorro, ha realizzato una fabbrica accanto alla "sua" fattoria: produce mattonelle con canna da zucchero 
CANTONE / ITALIA
15 ore
«Mille euro in più nella busta paga» per i frontalieri
Il provvedimento votato dal Gran Consiglio osservato dall’Italia: «Alle ditte ticinesi costerà 5 milioni in più all’anno»
FOTO E VIDEO
PONTE TRESA
19 ore
Urta un’auto e si ribalta sul tetto a pochi metri dalla dogana
L’incidente è avvenuto in via Lungolago attorno alle 9.30. Forti disagi al traffico in entrambe le direzioni
CANTONE / SVIZZERA
21 ore
«Siano onesti e dicano qual è la loro vera missione»
Il Partito comunista critica l’aumento delle commissioni allo sportello deciso da PostFinance e rivendica nuovamente il ripristino della vecchia regia federale
CANTONE
21 ore
Mister Prezzi soppesa la tassa sul sacco: queste le pecche
Una quarantina i Comuni che hanno inoltrato al Sorvegliante il nuovo regolamento rifiuti. Tra le pecche rilevate, una certa disparità di trattamento verso le residenze secondarie
CANTONE
1 gior
«Dobbiamo aggiornare la cartina», ma attenzione... è un contratto
Torna la modalità di vendita telefonica scorretta che ti fa sottoscrivere un servizio in abbonamento senza che te ne renda conto
GAMBAROGNO
1 gior
Casa per anziani Cinque Fonti: dopo tre mesi via il direttore
Bocche cucite sulle ragioni della scelta. L'uomo avrebbe ricevuto una disdetta ordinaria. Alla base dovrebbe esserci una nuova strategia
LUGANO
1 gior
Sussidio di centomila franchi per San Giorgio che si sgretola
Il Municipio è pronto ad aiutare finanziariamente il Consiglio parrocchiale di Castagnola, ma traccia anche una radiografia preoccupante sullo stato dell’edificio sacro
CANTONE / BERNA
1 gior
Negozi: in un anno sono 72 in meno
Commercio al dettaglio in fase di contrazione. In Ticino il dato era in controtendenza, ma non quest'anno
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile