TiPress - foto d'archivio
CANTONE
03.02.21 - 07:030
Aggiornamento : 07:58

Sotto analisi la mente di 1'001 ticinesi

Ha preso il via l'indagine per rilevare disagio psicologico, nervosismo, disturbi del sonno e senso di solitudine

Il progetto "Alleanza contro la depressione" permetterà di ottenere una "fotografia" dello stato di salute della popolazione a quattro anni di distanza dall'ultima.

BELLINZONA - In primavera in Svizzera la percentuale di persone con gravi sintomi depressivi era del 9%. A novembre si è passati al 18% (dati dello Swiss Corona Stress Study). Ma prima della pandemia di coronavirus parlare di depressione non sempre era così semplice. Soprattutto perché i pregiudizi a volte sono peggiori della malattia, che ha molte facce e può colpire chiunque. Anche per questo in Ticino è attivo il progetto “Alleanza contro la depressione” che punta a promuovere la salute mentale, ottimizzare la presa a carico e coordinare una rete di sostegno. Ma l’ultima “fotografia” dello stato di salute dei ticinesi risale al 2017.

Ecco perché, proprio in questi giorni è stata avviata un’indagine rappresentativa della popolazione residente. «Lo stesso questionario utilizzato quattro anni fa raccoglierà i pareri e i sentimenti di 1’001 persone tra i 18 e i 70 anni», ci spiega la capo progetto Manuela Vanolli. L’obiettivo è, tra le altre cose, rilevare il disagio psicologico, il nervosismo, i disturbi del sonno e il senso di solitudine dei ticinesi.

L’indagine non si concentra sui cambiamenti sullo stato di salute legati alla pandemia. Ma consentirà un confronto puntuale rispetto alla situazione del 2017. «Non sarà possibile attribuire un nesso causale al Covid-19, ma ci consentirà di avere una fotografia aggiornata della salute della popolazione - precisa Vanolli -. Sarà interessante vedere se nel 2021 le cose sono cambiate totalmente». Lo studio, insomma, era già previsto, ma il particolare periodo potrebbe incentivare la riflessione e la disponibilità ad aprirsi delle persone.

«Indaghiamo soprattutto su disagio psichico, disagio psicologico, nervosismo, sonno, benessere psico-fisico», aggiunte la capo progetto. Che però precisa: «È chiaro che non chiediamo alle persone di auto-diagnosticarsi». In sostanza, per sapere come sta la mente dei ticinesi bisognerà attendere l’estate, quando ci saranno già i primi risultati più importanti. E, forse, la fotografia del 2021 porterà anche le cicatrici dovute agli ultimi dodici mesi “complicati” che abbiamo vissuto.

Nel frattempo il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS), in collaborazione con Salutepsi.ch, ha pubblicato l’opuscolo per “Prendersi cura di sé anche in tempi difficili”. Che certo non fungerà da bacchetta magica, ma fornisce piccoli accorgimento da utilizzare nel quotidiano che possono aiutare a stare meglio. «Ognuno ha delle risorse interne - conclude Manuela Vanolli -. Magari leggendo l’opuscolo, si attiva una risorsa che in questo momento è “dormiente”. È chiaro che la situazione attuale è molto complessa, ma ci sono cose che possiamo controllare. Ad esempio come affrontare la giornata è una scelta consapevole. E dobbiamo prendere consapevolezza di cosa può farci stare bene».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Lugano
1 ora
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
2 ore
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
4 ore
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
6 ore
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
6 ore
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
7 ore
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
7 ore
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
SVIZZERA
8 ore
Niente test a scuola, il sindacato protesta
Il Vpod/Ssp invoca una maggiore protezione dell'insegnamento in presenza
CANTONE
12 ore
Gli anni ticinesi di Highsmith in un documentario
Le riprese del film sono di recente iniziate sul Lago Maggiore e in Valle Maggia
CANTONE
12 ore
In Ticino il booster è per tutti
Da subito tutti gli over 16 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono prenotare il richiamo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile