Keystone - foto d'archivio
GRIGIONI
20.02.21 - 21:050
Aggiornamento : 21.02.21 - 10:08

I “frontalieri dello sci” immortalati e postati sui social

L'ultimo post è di Gabriele Parpiglia, giornalista di “Chi” e collaboratore stretto di Alfonso Signorini

«A St. Moritz non vanno a sciare gli italiani... Forse non c’è uno svizzero che sia veramente residente. C’è pure un meridionale come me trapiantato al nord. Sappiatelo».

ST. MORITZ - In Italia non si scia (almeno) fino al 5 marzo. La decisione di prolungare la chiusura degli impianti di risalita (inizialmente prevista a metà febbraio) ha fatto infuriare gli operatori del settore. Ma anche gli appassionati della montagna. Tanto che in alcune località di Valtellina e Valchiavenna c'è chi si è inventato di raggiungere le cime dei comprensori in taxi o con navette, per poi scendere con gli sci o a piedi. Giustificandosi con “impianti chiusi non significa piste da sci chiuse”. Altri, invece, non hanno rinunciato alla montagna, fuggendo all'estero. Tra cui la Svizzera.

Da Crans Montana a St. Moritz, sembra che (anche) gli italiani si stiano godendo il sole e le piste svizzere, rispettando le regole d'entrata nel nostro paese e le norme anti Covid-19 in vigore. Ma oltre frontiera c'è chi arriccia il naso. Perché «in Svizzera le piste sono aperte, ma i casi non sono aumentati», ma pure perché «gli italiani vanno a portare i loro soldi altrove» e intanto le piste del paese restano chiuse. I sindaci di oltrefrontiera hanno già fatto sentire la loro voce contro i “frontalieri dello sci”, invocando maggiore rigore alla frontiera.

Anche Gabriele Parpiglia, giornalista di “Chi” e collaboratore stretto di Alfonso Signorini, ha postato un video da St. Moritz. E in meno di un'ora aveva già avuto più di 45mila visualizzazioni. "Il Covid-19 delle nevi", scrive. E denuncia «l'incoerenza»: «E allora perché non avete chiuso la frontiera (mentre si discute di un’Italia tutta zona arancione)? - scrive -. Come mai avete chiuso le stazioni sciistiche nel nostro Paese? Solita incoerenza».

La polemica, stavolta, passa dalla neve.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da Gabriele Parpiglia (@gabrieleparpiglia)

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
4 ore
Accetta 1'000 franchi per una corsa, condannata
Un uomo, ubriaco, ha consegnato una grossa somma di denaro a una taxista per riportarlo a casa.
ZURIGO
6 ore
Lambda, ma quanto è pericolosa?
Secondo i ricercatori giapponesi potrebbe essere più aggressiva della variante Delta.
SVIZZERA
8 ore
Covid: la Svizzera è seconda nella classifica Bloomberg
In termini di gestione delle restrizioni e impatto sull'economia, è riuscita a fare meglio solo la Norvegia.
SVIZZERA / THAILANDIA
9 ore
Una svizzera violentata e uccisa in Thailandia
Il corpo di una 57enne è stato trovato giovedì pomeriggio sull'isola di Phuket
SVIZZERA
10 ore
Avvelenamenti: oltre la metà dei casi riguarda ragazzi e bambini
Lo scorso anno Tox Info Suisse ha ricevuto più di 37'300 chiamate in seguito all'esposizione a una sostanza tossica
VAUD
11 ore
Sull'A1 tra insulti e botte. Arriva la condanna
Una dinamica poco chiara, ma un atteggiamento alla guida troppo pericoloso.
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera 1'024 contagi e un decesso in ventiquattro ore
Su 17'530 test Covid effettuati, il 5,8% è risultato positivo
SVIZZERA
13 ore
Più auto (il doppio), meno incidenti mortali (un quinto)
Gli incidenti mortali sono calati in modo netto dal 1980. Le auto sono più sicure di bici e moto, ma il treno batte tutti
SVIZZERA
13 ore
Pochi contagi tra i vaccinati
Si tratta dello 0,23% dei casi registrati in Svizzera dallo scorso 27 gennaio 2021
SVIZZERA
14 ore
Ricoveri per covid cresciuti nell'ultima settimana
Il rapporto settimanale dell'UFSP mostra che sono saliti pure i contagi e i morti (che restano però a un livello basso).
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile