Keystone - foto d'archivio
GRIGIONI
20.02.21 - 21:050
Aggiornamento : 21.02.21 - 10:08

I “frontalieri dello sci” immortalati e postati sui social

L'ultimo post è di Gabriele Parpiglia, giornalista di “Chi” e collaboratore stretto di Alfonso Signorini

«A St. Moritz non vanno a sciare gli italiani... Forse non c’è uno svizzero che sia veramente residente. C’è pure un meridionale come me trapiantato al nord. Sappiatelo».

ST. MORITZ - In Italia non si scia (almeno) fino al 5 marzo. La decisione di prolungare la chiusura degli impianti di risalita (inizialmente prevista a metà febbraio) ha fatto infuriare gli operatori del settore. Ma anche gli appassionati della montagna. Tanto che in alcune località di Valtellina e Valchiavenna c'è chi si è inventato di raggiungere le cime dei comprensori in taxi o con navette, per poi scendere con gli sci o a piedi. Giustificandosi con “impianti chiusi non significa piste da sci chiuse”. Altri, invece, non hanno rinunciato alla montagna, fuggendo all'estero. Tra cui la Svizzera.

Da Crans Montana a St. Moritz, sembra che (anche) gli italiani si stiano godendo il sole e le piste svizzere, rispettando le regole d'entrata nel nostro paese e le norme anti Covid-19 in vigore. Ma oltre frontiera c'è chi arriccia il naso. Perché «in Svizzera le piste sono aperte, ma i casi non sono aumentati», ma pure perché «gli italiani vanno a portare i loro soldi altrove» e intanto le piste del paese restano chiuse. I sindaci di oltrefrontiera hanno già fatto sentire la loro voce contro i “frontalieri dello sci”, invocando maggiore rigore alla frontiera.

Anche Gabriele Parpiglia, giornalista di “Chi” e collaboratore stretto di Alfonso Signorini, ha postato un video da St. Moritz. E in meno di un'ora aveva già avuto più di 45mila visualizzazioni. "Il Covid-19 delle nevi", scrive. E denuncia «l'incoerenza»: «E allora perché non avete chiuso la frontiera (mentre si discute di un’Italia tutta zona arancione)? - scrive -. Come mai avete chiuso le stazioni sciistiche nel nostro Paese? Solita incoerenza».

La polemica, stavolta, passa dalla neve.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da Gabriele Parpiglia (@gabrieleparpiglia)

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Roche: i test fai da te sono già esauriti
Tuttavia, da settimana prossima le consegne dovrebbero riprendere a pieno ritmo
URI
9 ore
In circa 500 alla manifestazione annullata
Un gruppetto di irriducibili è stato accerchiato e si è dovuto far ricorso a gas lacrimogeni.
BASILEA 
11 ore
La polizia insegue i delinquenti, ferita una ciclista
Fuga rocambolesca nel centro di Basilea. Diverse le infrazioni commesse.
SVIZZERA
12 ore
Il numero uno della Polizia: «Occorre dialogare con i giovani»
Fredy Fässler vorrebbe che i giovani venissero coinvolti maggiormente nelle decisioni relative alle restrizioni.
FOTO
URI
13 ore
Manifestazione annullata, ma la polizia sorveglia e controlla
Si sarebbe dovuta tenere oggi una manifestazione contro le norme anti-covid. Che però non è stata autorizzata.
SAN GALLO 
13 ore
Ieri sera niente disordini, ma 90 nuove espulsioni
Alcuni arrivavano da Berna o Lucerna. Molti erano minorenni
SONDAGGIO
ZURIGO
14 ore
Gruppi a rischio: «Uno dietro l'altro a chiedermi il certificato»
Sebbene non appartengano ai gruppo a rischio, riescono a ottenere il "pass" per vaccinarsi.
VALLESE
15 ore
Dramma in alta montagna, morte due persone
Un'aspirante guida e il suo cliente stavano scalando il Finsteraarhorn, nella valle di Fiesch.
SVIZZERA
17 ore
La prima ondata è costata 160 milioni alle case anziani
Alcuni cantoni stanno preparando un piano di sostegno, altri no.
SVIZZERA
19 ore
«Il centro asilanti ci tratta come degli animali»
Sono tre i tentati suicidi registrati negli ultimi otto mesi nella struttura sangallese Sonneblick
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile