Keystone
ITALIA
02.02.21 - 12:520

In Italia si potrebbe tornare a sciare così

Mascherine chirurgiche in zona gialla, FFP2 in zona arancione. E in fila distanza sociale anche tra congiunti.

ROMA - Riparte la discussione sulla possibile riapertura degli impianti sciistici in Italia. Con la maggior parte del Paese in zona gialla, la Conferenza delle Regioni ha inviato al Comitato tecnico scientifico nazionale una proposta di linee guida che prevede anche il ritorno sulle piste - seppur con misure rafforzate - persino in zona arancione, dove al momento si trova per esempio la Provincia autonoma di Bolzano, con i suoi celebri comprensori invernali.

Il testo, riportato dal Corriere della Sera, prevede che in zona gialla le stazioni sciistiche riaprano con obbligo di mascherina chirurgica alle biglietterie e sugli impianti di risalita. Le mascherine potranno essere coperte da fasce scaldacollo o mascherine in tessuto. In zona arancione saranno invece necessarie mascherine filtranti FFP2. Qui sarà inoltre ridotta al 50% la capienza massima di tutti gli impianti mentre in zona gialla le seggiovie potranno sfruttare il 100% dei posti se viaggeranno con le cupole antivento alzate. Se verranno abbassate, la capienza si ridurrà invece al 50%. È previsto inoltre il contingentamento degli skipass, dei quali dovrà essere incentivata la prevendita online.

Particolare attenzione anche per quanto riguarda le distanze di sicurezza. In colonna, dovranno essere di almeno 1 metro tra tutte le persone in attesa di salire sugli impianti, a prescindere dal fatto che facciano parte dello stesso nucleo familiare o siano «congiunti». Si suppone che la regola miri a facilitare i controlli. Eccezioni sono previste per i bambini e le persone bisognose di assistenza. 

La possibile data di riapertura degli impianti sciistici è il 15 febbraio prossimo. Benché in autunno Roma abbia invocato un coordinamento europeo sulla chiusura dei comprensori, per il momento non sembra che l'Italia stia cercando un accordo con i partner dell'Unione su una riapertura a metà febbraio. In Francia non sono previsti allentamenti almeno fino alla fine del mese mentre in Germania la ripresa degli sport invernali non è al momento un tema. Nella confinante Austria non si è mai smesso di sciare (con obbligo di FFP2). In Slovenia si è ripreso a fine gennaio.   

   

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore
Ti vaccini? 1'000 dollari in più in busta paga
La strategia del gruppo finanziario Vanguard mira a spingere più lavoratori a vaccinarsi, senza imporre un obbligo
FOTO
GRECIA
4 ore
Un successo per chi lotta contro gli incendi: Olimpia è salva
Più di 150 roghi hanno colpito il paese nel corso dell'ultima settimana
SPAGNA
6 ore
«Nulla giustifica un ampio uso di acqua in bottiglia»
Nemmeno i possibili rischi per la salute giustificano un forte consumo di acqua in bottiglia, secondo uno studio
GRECIA
10 ore
Coprifuoco notturno e niente musica in due località turistiche greche
I provvedimenti riguardano Zacinto e La Canea, sull'isola di Creta
ITALIA
11 ore
Il Green Pass per andare al ristorante (e non solo), tutto quello che c'è da sapere
Da domani in Italia l'obbligo di mostrare il documento Covid al chiuso e all'aperto, ecco dove e come funzionerà.
REGNO UNITO
12 ore
11 arresti per gli insulti razzisti ai giocatori inglesi a Euro 2020
Le segnalazioni di natura criminale raccolte da una specifica unità sono state 207, molte provengono dall'estero
LE FOTO
COLOMBIA
14 ore
Tornano gli spettatori allo stadio, e scatta la maxi-rissa
Dopo 16 mesi di chiusura i tifosi colombiani sono tornati allo stadio, ma l'epilogo è stato violento
VIDEO
ITALIA
16 ore
Il grido della Ocean Viking: «Fateci sbarcare i 553 migranti a bordo»
Martedì una donna incinta ha dovuto essere evacuata d'urgenza dalla guardia costiera italiana insieme al suo compagno
ITALIA
17 ore
Vigilia agitata per il "green pass"
Le norme per bar e ristoranti entreranno in vigore da domani. Ma la partita sui trasporti e la scuola è ancora aperta
MONDO
21 ore
Terza dose, tra chi ha già iniziato e chi ci pensa
Israele è partito domenica. La Germania pronta a iniziare a settembre. Italia e Francia ci pensano. La Svizzera osserva
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile