tipress
CONFINE
17.02.21 - 18:060
Aggiornamento : 18.02.21 - 08:50

Frontalieri dello sci: malumori oltre confine

I sindaci italiani di frontiera protestano per il flusso di sciatori dall'Italia alla Svizzera. «Pochi controlli»

SONDRIO/BREGAGLIA - Di qua le piste piene, di là le piste chiuse. Nella vicina Italia il blocco prolungato degli impianti sciistici ha causato accese proteste nei giorni scorsi. A infastidire ancor di più i sindaci italiani di confine - scrive la Provincia di Como - il fatto che diversi appassionati di sci starebbero "emigrando" dalla Penisola alle nevi rossocrociate. 

I frontalieri dello sci sarebbero numerosi: mai quanti i frontalieri normali, certo, ma il traffico sarebbe «aumentato» nelle scorse settimane secondo Massimiliano Tam, sindaco di Villa di Chiavenna. «Specialmente il venerdì sera». 

«Già prima della proroga sulla chiusura degli impianti italiani c'era un certo traffico» ha dichiarato Tam alla Provincia. «So che nell’ultimo mese sono state adottate misure leggermente più restrittive sul territorio elvetico, sono molto più attenti, ma è innegabile che chi prenota alberghi o è proprietario di piccoli appartamenti o case in Svizzera si muove». 

Anche il sindaco di Livigno Roberto Galli ha protestato per il movimento. Espatriare per un weekend o in giornata per turismo o sport è vietato, in Italia. Tuttavia i trasgressori corrono un rischio «più che altro sulla carta» secondo Galli. «I controlli in dogana sono davvero limitati». Il sindaco nonché presidente della Federazione italiana degli albergatori (Federalberghi) ha quindi invocato maggiore rigore alla frontiera. Specie con le auto con il portasci e la neve sul tetto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
TENERO
9 ore
Scompare in acqua, è in pericolo di vita
Principio di annegamento al lido Mappo. Un 83enne grigionese è stato ricoverato in condizioni critiche
MENDRISIO
10 ore
Poliziotti attaccati da una ventina di giovani: due arresti
In totale sono sette le persone che sono state medicate al Pronto soccorso.
RIVA SAN VITALE
10 ore
Frontale a Riva: due feriti
Gli occupanti delle due automobili coinvolte avrebbero riportato lesioni non gravi.
CANTONE
11 ore
Tre casi di variante Delta in Ticino
Il medico cantonale Merlani e il direttore del Dss De Rosa in conferenza stampa: segui la diretta
LUGANO
11 ore
'Ndrangheta: un arresto a Grancia
Un altra persona è stata arrestata nel canton Argovia, su mandato della magistratura italiana
FOTO
BELLINZONA
15 ore
La pandemia lo trasforma in un gaucho
La sfida imprenditoriale del 33enne Nahuel Gonnet. Ora fa il grigliatore argentino professionista.
CANTONE
16 ore
In Ticino cinque nuovi contagi e anche oggi nessun decesso
Nelle strutture sanitarie si contano attualmente tre pazienti Covid
LUGANO
17 ore
Autogestiti: «La loro sede in un'altra località del Cantone»
L'UDC chiede la creazione di una task force cantonale.
VIDEO
MENDRISIO
19 ore
Le abili mani in dogana che ci fanno sentire più sicuri
È una sfida con chi ogni giorno si inventa un sistema per eludere i controlli doganali.
BELLINZONA
20 ore
Dopo i sorpassi di spesa, l'appalto a prezzi stracciati
I lavori all'ex Petrolchimica preventivati per 200mila franchi sono stati deliberati dal Municipio per 62mila franchi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile