Foto concessa a 20 Minuten
Céline, morta suicida a 13 anni nell'agosto del 2017, vittima di cyberbullismo.
ARGOVIA
07.12.19 - 10:040
Aggiornamento : 15:21

Céline si è suicidata, i genitori portano il cyberbullismo in aula

Le possibilità che la sentenza venga rivista sono scarse. Ma è importante per la famiglia della 13enne riportare il caso in tribunale

di Redazione
scl/jc

SPREITENBACH - La sua immagine sorridente ha fatto il giro della Svizzera. Sono molte le persone che riconoscono quel sorriso. Céline si è suicidata il 28 agosto del 2017. Aveva 13 anni quando ha scelto di togliersi la vita, nella sua casa del canton Argovia, sotto il peso del bullismo subito su Instagram e Snapchat. Ma il caso attorno alla sua morte tornerà presto in tribunale, a distanza di due anni e mezzo.

Il tribunale dei minorenni di Dietikon ha programmato l’udienza per il 26 febbraio 2020, come riporta la Schweiz am Wochenende. Due adolescenti di Dietikon (ZH) erano stati condannati a qualche giorno di lavori sociali per coercizione, tentativi di minaccia e insulti. Ma il Ministero pubblico dei minorenni non aveva riconosciuto un nesso diretto tra il suicidio della ragazza e il bullismo subito.

Céline era stata presa di mira dove avere inviato a un ragazzo delle foto intime. Una di quelle immagini era stata condivisa su Snapchat. L’avevano vista più di 500 suoi coetanei. Da lì erano iniziati gli insulti e le minacce

I genitori della 13enne non si sono mai dati pace. Hanno perso la loro unica figlia e, come se non bastasse, una delle persone che ritengono responsabili della morte di Céline ha continuato a bullizzare altre ragazze. Il verdetto per il caso della figlia viene giudicato troppo indulgente, ma soprattutto il trattamento riservato alle vittime di cyberbullismo non è più accettabile nella nostra società.

È questo il motivo che ha spinto i familiari di Céline a tornare in tribunale. Le possibilità che la sentenza venga rivista sono scarse. Ma è importante per i genitori della 13enne riportare il caso in aula: vogliono dimostrare che esiste una lacuna legale e chiedere l’istituzione del reato di cyberbullismo affinché le vittime vengano realmente protette.

Leggi il nostro speciale "Morire di bullismo"

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
59 min
Givaudan: vendite e utili in crescita anche nel 2019
Agli azionisti verrà proposto un dividendo di 62 franchi, 2 in più che per l'esercizio precedente
ZURIGO
1 ora
Nel corso del processo scatta la rissa
Il padre di un 35enne accusato di omicidio avrebbe tirato un pugno all'altro imputato durante una pausa
SVIZZERA/CINA
9 ore
Le multinazionali elvetiche in Cina: «Lavorate da casa e lavate le mani»
Le aziende stanno monitorando attentamente la diffusione del virus della nuova polmonite cinese
ZURIGO
12 ore
«La neve industriale è comune vicino agli inceneritori»
A tu per tu con una meteorologa sul fenomeno che stamani ha interessato la regione di Zurigo: fiocchi di neve, che però non erano di vera neve
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
14 ore
Ecco la più piccola moneta d'oro del mondo
Realizzata dalla zecca federale, ha un diametro inferiore ai tre millimetri e pesa solo 63 milligrammi
ARGOVIA
14 ore
Figlia sottratta alla madre, pene sospese per il padre e la nonna
La vicenda era balzata alla ribalta della cronaca nel maggio del 2015 quando la bimba fu rintracciata in Francia con la donna
ZURIGO
17 ore
Proteste anti-WEF, poliziotto ferito
Un agente zurighese è stato colpito all'occhio da un razzo pirotecnico, riportanto lesioni «non irrilevanti»
ZURIGO
20 ore
Ragazza investita mentre attraversava le strisce
La giovane di 17 anni è rimasta gravemente ferita ieri sera a Horgen
VAUD
21 ore
Ogni giorno 50'000 spinelli fumati, ma la cocaina rende di più
Uno studio permette «di capire l'universo in cui vivono i consumatori di droga»
FOTO
ZURIGO
22 ore
Sulla Limmat il risveglio è bianco... ma è un fake
Si tratta di "neve industriale". Affinché si formi, sono necessarie temperature fredde, nebbia alla giusta altezza e ciminiere industriali
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile