Archivio Tipress
LUGANO
08.06.21 - 09:190

«La Città di Lugano si dovrebbe preoccupare del pronto soccorso»

Il reparto d'emergenza dell'Ospedale Italiano è ancora chiuso. L'MPS lancia un nuovo appello

LUGANO - Per il pronto soccorso dell'Ospedale Italiano di Lugano, bisogna rivolgersi all'Ospedale Civico. E questo nonostante la riapertura del reparto d'emergenza fosse previsto per lo scorso 10 maggio, denuncia Il Movimento per il Socialismo (MPS) che torna sull'argomento dopo una petizione e svariate interrogazioni, sia a livello cantonale che cittadino.

Nel suo rapporto sulla petizione dell'MPS, il Governo cantonale scriveva: «Dal 10 maggio, a dipendenza dell'evoluzione della situazione epidemiologica, sarà riaperto il pronto soccorso dell'Ospedale regionale di Lugano, sede Ospedale Italiano». Ma nulla è successo, «malgrado l'evoluzione pandemica non presenti particolari criticità» sottolinea l'MPS.

E aggiunge: «Il Municipio di Lugano, così occupato e preoccupato di quanto avviene, alla stessa altezza, sull'altra sponda del Cassarate, meglio farebbe a prendere in mano la situazione dell'evoluzione delle strutture ospedaliere attive sulla città di Lugano». Insomma: «Sono queste le priorità e le preoccupazioni di una parte importante della popolazione e non certo i supposti disturbai causati dal centro autogestito al Macello!».

L'MPS rinnova quindi il suo appello e la sua proposta «affinché la riapertura del pronto soccorso di Viganello avvenga unitamente a un suo potenziamento (passando da un'apertura di fatto limitata a una 24 ore su 24, 7 giorni su 7)».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
13 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
14 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
14 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
17 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
22 ore
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
1 gior
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
1 gior
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile