Tipress (archivio)
I deputati denunciano «il solito comportamento poco autorevole e di bassa caratura» dei vertici dell'EOC.
CANTONE
16.07.19 - 10:340

Processo bis all'EOC: l'MPS torna alla carica

I deputati Pronzini, Arigoni e Lepori interrogano il Consiglio di Stato e ribadiscono: «L'Ente merita dei dirigenti di ben altra caratura»

BELLINZONA - Il Movimento per il socialismo (MPS) torna alla carica contro i vertici dell’Ente Ospedaliero Cantonale. «Il processo bis all’EOC in relazione al caso di contagio da epatite C che si sta svolgendo davanti alla Pretura Penale ed in particolare l’atteggiamento assunto dall’Ente per il tramite dei suoi legali conferma, una volta di più, che gli attuali dirigenti non meritano di ricoprire tali cariche», si legge in un’interrogazione presentata oggi da Matteo Pronzini, Simona Arigoni e Angelica Lepori.

I deputati MPS parlano di «solito comportamento poco autorevole e di bassa caratura» - questione già sollevata da Pronzini lo scorso febbraio a seguito della vicenda dell’sms inviato da Paolo Sanvido al co-primario del Cardiocentro Giovanni Pedrazzini - e di strategia processuale «da biasimare», citando a tal proposito la frase pronunciata dal procuratore Moreno Capella: «Vogliono evitare che si arrivi alla sentenza».

Alla luce del quadro tracciato, l’MPS chiede al Consiglio di Stato se condivida il fatto che il comportamento tenuto dall’EOC «sia poco rispettoso e consono ad un’istituzione pubblica» nonché «una mancanza di rispetto verso le vittime che hanno contratto l’epatite c».

Inoltre, i tre deputati chiedono quali provvedimenti sono stati intrapresi dal medico cantonale a seguito dell’errore del 2013 e se «in occasione dell’imminente rinnovo del consiglio d’amministrazione dell’EOC proporrà al Gran Consiglio delle personalità con una ben altra caratura» rispetto a quelle attuali.

Le domande dell'interrogazione

  1. Se condivide la nostra valutazione che il comportamento tenuto dall’EOC in sede processurale, chiedendo l’annullamento del processo e la ricusa del giudice Siro Quadri, sia poco rispettoso e consono ad un’istituzione pubblica?
  2. Se condivide che questo atteggiamento sia una mancanza di rispetto verso le vittime che hanno contratto l’epatite C?
  3. Quanto è costato fino ad ora l’onorario dell’avvocato Molo?
  4. Se in occasione dell’imminente rinnovo del consiglio d’amministrazione dell’EOC proporrà al Gran Consiglio delle personalità con una ben’altra caratura degli attuali?
    Dagli articoli di cronaca del processo abbiamo potuto leggere che il legale dell’EOC ha segnalato che: “il medico cantonale non ha dato alcuna direttiva all’Eoc, dopo i fatti, e non ha obbligato l’Eoc a tracciare le prese venose” (La Regione 11 luglio 2019).
    Questa affermazione se veritiera confermerebbe, ancora una volta, le negligenze del medico cantonale. Chiediamo dunque al CdS:
  5. Quanto affermato dal legale dell’EOC corrisponde al vero?
  6. Cosa è stato intrapreso dal medico cantonale dopo l’errore del 2013? Quali provvedimenti sono stati intrapresi? I provvedimenti sono stati trasformati in articoli di legge o di regolamenti?
Commenti
 
tip75 7 mesi fa su tio
beh insomma che siamo nelle mani di insabbiatori incompetenti non è una novità ed è giusto che vada detto il problema è che continuano a lavare i panni sporchi in casa..
miba 7 mesi fa su tio
Pronzini a spandere letame in tutte le direzioni è forte ma perché non lo spande anche sulle questioni sulle quali preferisce far scena muta? Frontalieri, salari minimi, porte e finestre aperte per tutti, ecc ecc ecc
seo56 7 mesi fa su tio
Ancora!!
Bayron 7 mesi fa su tio
Che pa@@e.... perennemente in campagna elettorale... peggio di Salvini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
La maestra resta... anzi no
Dietrofront dell'asilo per la docente accusata di maniere brusche. Non potrà rientrare fino a indagini concluse
LUGANO
1 ora
«Mediaset addio, e ora mi do ai fumetti in Ticino»
Luca Tiraboschi, per 13 anni direttore di Italia 1, ha scelto la Svizzera per ripartire: «Ora mi godo la famiglia»
CONFINE
12 ore
Coronavirus: deceduto il 62enne ricoverato a Como
Il 62enne di Castiglione d’Adda era stato trasferito nel reparto malattie infettive
LOCARNO
12 ore
Licenziamento illegittimo: «Il Municipio chieda scusa e reintegri l’operaio»
Per il TRAM il licenziamento di un dipendente è ingiustificato. Sirica: «Scandaloso da parte di un ente pubblico!»
CANTONE
15 ore
Coronavirus: arriva il test in Ticino
Nei prossimi giorni sarà possibile fare un esame specifico "in loco". «Prima o poi ci saranno casi anche da noi».
CANTONE
16 ore
Coronavirus, mascherine e disinfettanti introvabili anche in Ticino
Diverse farmacie del Luganese li avevano finiti già questa mattina. E non è dato sapere quando arriveranno nuove scorte
BERNA / TICINO
18 ore
Coronavirus: la Svizzera prende provvedimenti supplementari
Le misure dovranno servire ad impedire o ritardare il più possibile un'ondata della malattia nella Confederazione
FOTO E VIDEO
LOCARNO
19 ore
Schianto all'incrocio. Disagi e un ferito
Sul posto Polizia e un'ambulanza del Salva
FOTO
CANTONE
19 ore
Lugano 2040: ci sposteremo con droni e bus su richiesta
È una riflessione che si pone come punto di partenza per definire il futuro del nostro territorio
LUGANO
20 ore
Mettono in scena un incidente per truffare l'assicurazione
Quattro persone sono finite in manette. Una di loro deve rispondere pure di falsità in documenti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile