Tipress (archivio)
CANTONE
09.07.19 - 11:430
Aggiornamento : 10.07.19 - 16:44

Processo EOC: «L’atto d’accusa non poteva essere modificato»

Lo sostiene la difesa, che parla di violazione del principio accusatorio e chiede che l’incarto sia rimandato al ministero pubblico o l’abbandono della procedura

BELLINZONA - «Dopo che è stata pronunciata la sentenza, l’atto d’accusa è immutabile». Sono le parole dell’avvocato difensore Mario Molo, che oggi in pretura penale ha aperto il processo bis per il contagio da epatite C all’Ospedale Civico di Lugano con la richiesta di rinviare l’incarto al Ministero Pubblico o di abbandonare la procedura. «Perché l’atto d’accusa non poteva essere modificato».

La sentenza di primo grado del 21 novembre 2016, che condannava l’Ente ospedaliero cantonale (EOC) a una multa di sessantamila franchi per lesioni colpose gravi, era stata successivamente annullata dalla Corte di appello e revisione penale (CARP). L’atto d’accusa era stato rimandato al pretore e quindi al procuratore pubblico, che lo aveva poi completato con la violazione della legge sanitaria, «sulla quale era stata fondata la condanna» ha detto il difensore, aggiungendo: «Il rinvio dell’atto d’accusa per imprecisioni nella descrizione dei fatti non è accettabile, viola il principio accusatorio».

Non ci sta il procuratore pubblico Moreno Capella, che ha ereditato l’incarto dall’allora procuratore generale John Noseda: «Il pretore - ha replicato - ha rimandato l’atto d’accusa al Ministero Pubblico chiedendo, conformemente alle disposizioni della CARP, di modificarlo o completarlo». Quindi: «Evidentemente questo significa aggiungere elementi che mancano, ma che sono evincibili dagli atti del procedimento. Ed è questo che è stato fatto».

La difesa ha anche parlato di prescrizione (i fatti risalgono al 19 dicembre del 2013), sostenendo che il procedimento riguarda una contravvenzione. E che la decisione della CARP «non arresta il decorso della prescrizione». Per il procuratore Capella, invece, «sostenere che il reato corrisponda alle norme della contravvenzione, mi sembra un eccesso».

La questione è ora nelle mani del giudice Siro Quadri che alle 14 si pronuncerà sulle questioni pregiudiziali avanzate dalla difesa.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
32 min
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
LUGANO
2 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
2 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
4 ore
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
CANTONE
12 ore
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
CANTONE
18 ore
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
18 ore
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
19 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
CANTONE
22 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
1 gior
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile