CONFINE
16.09.19 - 20:300

Truffa ai danni di una malata di cancro, Proto a processo

Per poter ottenere una pena meno severa dovrà risarcire la donna

COMO - Conclusa l'indagine, è stato chiesto il giudizio immediato per Alessandro Proto, l'operatore finanziario milanese 44enne domiciliato a Como, finito in carcere l’11 giugno.

L'uomo - riferisce il Giorno - deve rispondere di truffa pluriaggravata e di autoriciclaggio. Secondo l'accusa avrebbe raggirato una donna malata di tumore portandole via la ragguardevole cifra di 130mila euro.

Per poter ottenere uno sconto di pena Proto dovrà fare affidamento alla sua capacità risarcitoria, e quindi a una eventuale disponibilità di denaro. Da ciò dipende la possiblità di accedere a un patteggiamento: deve infatti essere in grado di restituire almeno i 130mila euro oggetto delle imputazioni. A questi, ovviamente, potrebbe aggiungersi anche il danno morale.

Se Proto dovesse decidere di non andare a processo, dovrà affrontare il rito abbreviato senza beneficiare dell’attenuante del risarcimento.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Scappano dai postriboli per il coronavirus
Il panico per la pandemia non risparmia i locali a luci rosse. Cala la clientela e le ragazze si prendono una “pausa”
FOTO E VIDEO
CANTONE
2 ore
Coronavirus: uno sguardo nelle tendine per il triage
Lo scopo? Evitare i contatti tra eventuali contagiati e altri pazienti
CANTONE
3 ore
«Ecco perché la gente ruba le mascherine»
Panico da Coronavirus, il sociologo Sandro Cattacin critica le autorità: «Sbagliato fermare carnevali ed eventi».
CANTONE/ITALIA
4 ore
L'odissea di una famiglia ticinese a Malpensa
Cancellato il volo per le Canarie, senza rimborso. «Faremo causa»
CANTONE
11 ore
Nuova notizia fake, si scherza con la salute di tutti
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volutamente modificati. Seguite solo i canali ufficiali
FOTO E VIDEO
VACALLO
15 ore
Rapina a un distributore di benzina
È accaduto in via del Breggia. I tre malviventi si sono dati alla fuga
CANTONE
15 ore
Quindici aziende "lasciano a casa" per il virus
Telelavoro "coatto" per evitare contagi. La lista delle aziende si allunga. L'indagine Aiti
CANTONE
17 ore
Coronavirus: «Ci sono 15 casi sospetti»
Merlani: «Attendiamo i risultati dei test». Le scuole lunedì saranno aperte normalmente
LUGANO-MILANO
19 ore
Chi ha paura di andare a Milano?
Ecco come i nostri lettori si regolano con l'epidemia
LUGANO
22 ore
Lavoratori a casa per il virus: «Chiamano preoccupati»
Alcune aziende in Ticino hanno iniziato a mettere "in isolamento" i lavoratori. Unia: «Diverse sollecitazioni»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile