Tipress (archivio)
CANTONE
11.03.19 - 17:050
Aggiornamento : 19:13

L’ex camionista non è colpevole

All’origine dell’incidente che nel 2016 ha stroncato la vita di una famiglia tedesca c’era un colpo di sonno. La Corte ha assolto il cinquantaduenne al volante del mezzo pesante

LUGANO - Quell’incidente sull’A2 si è verificato a causa di un colpo di sonno. È quindi stato assolto l’ex camionista di cinquantadue anni che oggi è comparso alle Correzionali per la tragedia in cui, il 26 luglio del 2016, perse la vita una famiglia tedesca. Lo ha stabilito la Corte presieduta dal giudice Mauro Ermani.

Non è dunque stata riscontrata negligenza nel comportamento dell’uomo che quel giorno si trovava al volante del TIR. La Corte lo ha accertato sulla base della perizia medica fatta allestire dallo stesso tribunale, secondo cui l’uomo soffre già da tempo di una forma grave della sindrome da apnea notturna. Sindrome che può causare, appunto, colpi di sonno.

La velocità costante dell’autoarticolato e il mantenimento della curva non sono in contrasto con queste conclusioni: analogamente al sonnambulismo, «il paziente è in grado di agire dal punto di vista motorio, sebbene stia dormendo». E come avvenuto nell’incidente in questione, non riesce a percepire i veicoli fermi davanti a lui, spiega la perizia medica.

Ma il cinquantaduenne poteva prevedere il possibile colpo di sonno? «La perizia dice che il disturbo può manifestarsi anche improvvisamente, pure la prima volta in maniera importante: qua si parla infatti di dieci secondi» ha detto il giudice.

E ha concluso la comunicazione della sentenza affermando che «la Giustizia opera con gli strumenti che ha: se non vi è colpa, non vi può essere sanzione. Anche di fronte a un incidente con conseguenze così drammatiche, che ha stroncato la vita di un’intera famiglia».

Le richieste delle parti - Il difensore, l’avvocato Stefano Genetelli, aveva puntato all’assoluzione del cinquantaduenne, facendo leva sulla sindrome da apnea notturna che sarebbe stata all’origine di un colpo di sonno al volante. Ma il procuratore pubblico Arturo Garzoni aveva sollevato alcuni interrogativi sulla presenza della patologia prima dell’incidente, chiedendo quindi la conferma dell’atto d’accusa e una pena di venti mesi, sospesa per un periodo di prova di due anni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
19 min
Per gli anziani il 2020 è un film horror
Isolamento da Covid. Soprattutto chi si trova in una casa di riposo continua a pagare un prezzo altissimo.  
FOTO
LUGANO
21 min
Incidente a Viganello
Le immagini giunte in redazione mostrano un uomo a terra, nei pressi del passaggio pedonale
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Immagini violente, propaganda, Isis e pedopornografia
C'è la richiesta di pena per i due presunti islamisti a processo: tre anni e sei mesi per uno, 34 mesi per l'altro
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Contratti di tirocinio: «La situazione sta migliorando»
Lo afferma la Segreteria di Stato per la formazione secondo cui ne sono finora stati stipulati il 90% di quelli del 2019
BELLINZONA
5 ore
Casa anziani di Sementina: «L'UDC fa sciacallaggio a scopo elettorale»
Il PPD risponde alle accuse rivolte dai democentristi a Soldini, Morisoli e ai dipendenti della struttura.
CANTONE
7 ore
Brutti ma buoni contro lo spreco alimentare
«I due terzi dei consumatori sono disposti ad acquistare una quantità maggiore di questi prodotti»
CANTONE
8 ore
Cinque nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'458. Il numero di decessi resta fermo a 350.
BELLINZONA
10 ore
Perchè il mercato di Bellinzona ha successo?
Carlo Banfi, responsabile del mercato, ci svela i segreti della popolarità dell’appuntamento all'ombra dei castelli
LUGANO
12 ore
Yoga nudi per accettare i propri difetti
Dawio Bordoli, 56 anni, fa il "ricercatore spirituale". Una figura su cui molti sono scettici. Ecco i suoi segreti.
SVIZZERA
1 gior
È in corso il processo ai due presunti reclutatori dell'ISIS
Si presume che i due imputati siano responsabili di diversi viaggi in Siria effettuati da musulmani svizzeri
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile