tipress
LUGANO
04.07.21 - 10:030

Occupazione Vanoni e "la strana telefonata"

Il presidente della Fondazione fu contattato dalla Polizia e invitato a sporgere denuncia a Noranco

Lo stesso, avrebbe quindi informato Borradori chiedendo spiegazioni. Il sindaco di Lugano era all'oscuro di tutto

LUGANO - È stata la polizia a informare Riccardo Caruso (vicepresidente della Fondazione Vanoni), per informarlo dell'occupazione da parte degli autogestiti dello stabile ex Vanoni (nel giorno dell'abbattimento del Macello) e per invitarlo ad andare a Noranco a sporgere denuncia.

Secondo quanto riferisce il Caffé, Caruso si sarebbe innervosito non riuscendo a comprendere per quale ragione avrebbe dovuto spostarsi a Noranco per un problema sorto a Lugano. Quindi avrebbe telefonato al sindaco, ancora ignaro dell'accaduto: «Ciao Marco, ti disturbo perché la polizia mi ha appena detto che gli autogestiti hanno occupato il nostro stabile. Sarà successo mezz’ora, trequarti d’ora fa. E per andare a fare denuncia, mi dicono di recarmi al posto di polizia di Noranco. Non so perché. Non capisco perché devo andare da Lugano a Noranco per un fatto accaduto qui, in città».

Anche Borradori, in quella circostanza, non sa spiegarsi il perché della denuncia a Noranco. Forse perché il coordinamento della polizia, cantonale e comunale, quel giorno aveva lì il proprio centro.

In sostanza, il sindaco di Lugano viene a conoscenza dell’occupazione del Vanoni dal vicepresidente della Fondazione. Immediatamente dopo viene informato anche dalla capo Dicastero sicurezza e spazi urbani, Karin Valenzano Rossi, e quasi contemporaneamente dal capo area operativa della polizia comunale di Lugano, Mauro Maggiulli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CAPOLAGO
28 min
Una sella di capriolo "no vax"
I ristoratori si ingegnano per accogliere i clienti non vaccinati. Anche in camper, se serve.
LUGANO
3 ore
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
5 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
7 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
10 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
11 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
1 gior
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 gior
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
1 gior
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
1 gior
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile