Archivio Tipress
CANTONE
03.03.20 - 13:180
Aggiornamento : 13:38

Mancano mascherine di protezione? Ci pensa il Cantone

Da oggi parte la fornitura che fa parzialmente capo a uno stock acquistato per la pandemia del 2009

Alcune confezioni riportano una data di scadenza superata. Ma il DSS assicura: «Lo stato di conservazione è stato verificato dal farmacista cantonale»

BELLINZONA - Strutture sanitarie, medici di famiglia e pediatri ticinesi stanno per ricevere un rifornimento di mascherine di protezione. La distribuzione inizierà oggi da parte delle autorità cantonali e ha l'obiettivo di supplire alla carenza di materiale preventivo.

In parte si farà capo a materiale ordinato durante la pandemia del 2009 (si trattava dell'influenza H1N1, meglio nota come “suina”), che in alcuni casi riporta una data di scadenza superata. Ma lo stato di conservazione è stato verificato dal farmacista cantonale, come assicura il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS): «Le mascherine ancora in stock sono perfettamente utilizzabili e adatte agli scopi di protezione per cui sono previste».

Il materiale sarà distribuito esclusivamente a operatori sanitari che sono già stati informati debitamente dal Farmacista cantonale.

Se il disinfettante è scaduto - A titolo informativo, le autorità cantonali segnalano inoltre che i disinfettanti a base alcolica che dovessero aver superato la data di scadenza sono perfettamente validi. Non perdono infatti la loro efficacia con gli anni e possono dunque essere utilizzati anche dopo la data di scadenza, a condizione che il flacone sia ben chiuso. Gli altri tipi di disinfettanti, come acqua ossigenata, ipoclorito tipo amuchina o clorexidina non devono più essere utilizzati dopo la data di scadenza, siccome inefficaci.

Furto di mascherine - Succede in Ticino, ma anche nel resto della Svizzera: non manca chi ruba mascherine nelle strutture sanitarie. Lo conferma a 20 Minuten l'Ospedale Triemli di Zurigo: «In effetti negli ultimi giorni il numero di mascherine impiegate è molto più alto del previsto, ma non si tratta di quelle a disposizione del personale sanitario ma di quelle disponibili nelle aree pubbliche». Ed è per questo motivo che ora nella struttura in questione non vengono più messe a disposizione. All'Inselspital di Berna si parla addirittura di confezioni che spariscono in cinque minuti.

I casi ticinesi - Per quanto riguarda la diffusione del coronavirus in Ticino, oggi il DSS ha reso noto che altre due persone sono risultate positive. Si tratta di due donne, entrambe residenti nel Luganese. La prima era in stretto contatto con l'ottantenne ricoverato in terapia intensiva alla Clinica Moncucco di Lugano.

Le nuove indicazioni - Gettare il fazzoletto usato in un secchio della spazzatura chiuso, evitare le strette di mano e annunciarsi al telefono prima di recarsi dal medico o al pronto soccorso. Queste sono le nuove indicazioni igieniche introdotte ieri dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), che ha così intensificato la campagna preventiva contro il coronavirus.

Tutte le informazioni sulla situazione relativa al coronavirus in Svizzera sono disponibili su www.ufsp-coronavirus.ch e su www.ti.ch/coronavirus. Per qualsiasi dubbio è attiva la seguente infoline: 0800.144.144 (tutti i giorni dalle 7 alle 22).

La mappa dei contagi nel mondo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VEZIA
45 min
Volo di tre metri mentre taglia la siepe
Ferito un giardiniere 50enne del Luganese.
LOSONE
1 ora
Covid-19 alle Medie di Losone, revocata la quarantena di classe
Il provvedimento non è più ritenuto necessario. Ma altri compagni valuteranno se sottoporsi al tampone
CANTONE / ITALIA
1 ora
Col pulmino italiano per venire a comprare l'idrossiclorochina
Repubblica parla di un fenomeno a quanto pare in crescita nel nostro cantone.
CANTONE
2 ore
Premio casse malati: «Ennesima stangata per il Ticino»
Il consigliere nazionale UDC Piero Marchesi indirizza un'interrogazione al Consiglio federale.
CANTONE
3 ore
Altri sei contagi, nessun nuovo ricovero
I pazienti in ospedale a causa del coronavirus rimangono due (nessun intubato).
CANTONE
5 ore
«Ho una targa che scotta»
Un mistero irrisolto dagli anni di piombo: la pista porta... a una ditta di pulizie del Bellinzonese
FOTO E VIDEO
GAMBAROGNO
5 ore
Due feriti lievi nell'incidente sul piano di Magadino
Il conducente di una Citroën avrebbe tamponato violentemente la Toyota che lo precedeva
TORRICELLA-TAVERNE
7 ore
Strani movimenti nell'ex prigione: ecco cosa succede
Il Naravazz è ufficialmente chiuso nel 2013. Ma puntualmente la popolazione nota curiose attività.
CANTONE
14 ore
Premi 2021: «Loro con le tasche piene, noi bistrattati»
L'esperto di sanità e socialità Bruno Cereghetti: «Un aumento vergognoso che non trova giustificazione»
CANTONE
16 ore
30'000 firme contro l'eutanasia degli animali sani
Sono state consegnate oggi a Daniele Caverzasio, il comitato: «Aspettiamo con fiducia la risposta del Parlamento»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile