TiPress
Cittadella della parità, Bellinzona.
+ 33
CANTONE
14.06.19 - 11:520
Aggiornamento : 15:03

Sciopero delle donne: fischietti in Piazza Riforma, balletti a Bellinzona

Per strada e in piazza fischietti, palloncini rosa e magliette viola contro le discriminazioni. Eventi in tutto il cantone che culmineranno nel pomeriggio a Bellinzona

CHIASSO - Una trentina di donne hanno dato il via questa mattina alla dogana di Ponte Chiasso alla lunga maratona dello sciopero delle donne previsto in Ticino e nel resto della Svizzera.  Munite di campanacci, striscioni e slogan hanno spiegato le ragioni che stanno alla base di questa giornata.

In ogni località ticinese verrà affrontato un tema legato alla condizione di sfruttamento della donna. Nel caso di Chiasso le femministe hanno evidenziato il ruolo delle donne frontaliere, denunciando situazioni di dumping salariale in una realtà - quella del frontalierato - da sempre sotto gli occhi dei riflettori.

Unia con le donne - A Magliaso, attorno alle 8.30, un gruppo di dipendenti della filiale di Coop ha abbandonato il lavoro per circa 45 minuti, garantendo l’apertura del negozio con dei picchetti. Lo stesso è avvenuto presso la Coop di Molino Nuovo a Lugano, dove le donne invocano «la parità subito» rivolgendosi ai passanti e incoraggiando altre a unirsi all'astensione dal lavoro. Si tratta di una delle azioni organizzate dal sindacato Unia, che appoggia lo sciopero e per la giornata odierna ha previsto momenti di astensione dal lavoro, pause prolungate, atti simbolici e raduni. 

Al Centro Lugano Sud per le venditrici - A Grancia le donne del collettivo Io l'8 ogni giorno hanno voluto rivendicare il ruolo delle venditrici, sottopagate e con obblighi di vendita, ma anche di “sorrisi finti”. «Non siamo complementari», hanno letto al microfono, rivendicando un nuovo spazio con diritto di parola, quello di essere donne, con un salario «intero», senza alcuna decurtazione. 

Lugano in rosa - Piazza Riforma a Lugano si è animata alle 11, quando il silenzio è stato rotto da fischietti, tamburi e trombe, con cui le donne hanno deciso di «farsi sentire». In piazza palloncini viola e bandiere rosa, quale decorazione di uno spazio che resterà animato fino al pomeriggio, quando tutti si sposteranno verso la stazione per raggiungere la manifestazione prevista a Bellinzona. 

Un fischio corale - Anche a Mendrisio slogan e fischietti in un suono corale contro le discriminazioni. Circa 300 persone si sono date appuntamento nel piazzale della Filanda, dove sono previste letture e interventi fino alle 14.20.

La Cittadella della parità - A Bellinzona è stata inaugurata alle 11 la Cittadella della parità. In Piazza Governo con un "balletto" si è svolto il flash mob "della decostruzione". Il corteo, che unirà donne, uomini e bambini, partirà alle 17.15 dalla stazione verso Piazza Governo.

Dal Ticino alla Svizzera - Dalle 11 hanno iniziato a riempirsi le piazze dei principali centri del cantone, che si sono simbolicamente collegate con quelle del resto della Svizzera (azione che sarà ripetuta alle 15:30): circa 500 persone a Mendrisio, altrettante a Bellinzona e diverse centinaia anche a Locarno; a Lugano si è registrata la presenza di un migliaio di manifestanti, tra cui anche un centinaio di studenti che hanno raggiunto la piazza in un corteo rumoroso e colorato.

TiPress
Guarda tutte le 28 immagini
TOP NEWS Ticino
CONFINE
58 min
A Milano è caccia alle targhe svizzere
Nel capoluogo lombardo è boom di multe ad auto elvetiche. Ma molti non pagano
CANTONE
1 ora
Voglia di un buon fritto? Evitate i take away
Su 14 prelievi non conformi, ben 9 provenivano da rosticcerie da asporto e tre da esercizi pubblici. Aperte dieci procedure contravvenzionali
CANTONE
2 ore
Cambia l'orario dei treni ma non le lamentele
Nel primo lunedì mattina post 15 dicembre la percezione è la stessa. «In piedi in prima classe, se mi sento male non c'è nemmeno spazio per cadere»
LUGANO
3 ore
Lara e Valon, la coppia più “antipatica” della Svizzera?
La sciatrice e il calciatore nell’occhio del ciclone. Francesco Lurati, esperto di gestione della comunicazione: «Nell’era dei social, è problematico non avere una strategia chiara»  
TESSERETE
4 ore
Ticinesi in crisi d'identità. «Riscoprite il dialetto»
È il consiglio che dà Gabriele Quadri, dialettologo e scrittore che spiega perché l’idioma locale è «ricchezza da salvaguardare», magari anche con l’aiuto della scuola
FOTOGALLERY
QUARTINO
16 ore
Fanno un video con la Ferrari, fermati tre giovani
È successo oggi pomeriggio nei posteggi del centro Luserte. Sequestrate delle armi finte. "Trapper" nei guai
CANTONE
18 ore
«Il collegamento con Milano è un grosso problema»
In occasione del battesimo del Giruno “Ceneri 2020”, oggi il sindaco di Lugano ha sottolineato l’importanza di sviluppare la ferrovia verso sud
FOTO, VIDEO E SONDAGGIO
CANTONE
19 ore
Al tunnel del Ceneri mancano 365 giorni… anzi no, sono 363
È scattato oggi il conto alla rovescia in vista della messa in esercizio della galleria. Battezzato un altro treno Giruno
ITALIA-CANTONE
19 ore
Un tesoro da 27 milioni "naufragato" in Ticino
In una banca luganese i presunti fondi sottratti dal mega-fallimento di un armatore campano
CANTONE
21 ore
Pioggia, pioggia e ancora pioggia
Il bollettino di MeteoSvizzera per la prossima settimana ci lascia una sola certezza: servirà l’ombrello almeno fino a venerdì
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile