CANTONE
22.05.19 - 15:440
Aggiornamento : 18:14

«Le strutture logistiche resteranno, ma saranno ridimensionate»

Arriva la conferma di Kering: «Attività logistiche centralizzate in Italia, in un polo dimensionato per la crescita futura»

4 mesi fa «Il caso Kering faccia scuola, servono condizioni quadro»
4 mesi fa Kering, previsti 400 trasferimenti: «Il morale crollerà»
4 mesi fa Gruppo Kering, «il gioco è finito e a noi rimangono i cocci»

LUGANO - Vi è la necessità di un «nuovo e più capiente deposito» e di «riorganizzazione e semplificazione dell’attuale struttura logistica» dietro la scelta di Kering di centralizzare queste ultime in Italia.

Dalla direzione della maison del lusso arrivano in sostanza le conferme di quanto preannunciato questa mattina da Giovanni Scolari, segretario regionale OCST.

«Kering - scrive il gruppo in una nota stampa - , negli ultimi anni, ha avuto una significativa crescita, performando oltre il mercato, a conferma della solidità della strategia del Gruppo e della capacità di adattare il modello di business ai trend di un settore che cambia a ritmi sempre più accelerati». «Oggi più che mai - prosegue - siamo chiamati ad assicurare ai marchi livelli sempre più sfidanti di flessibilità e reattività, per garantire consegne sempre più rapide e rispondere all’evoluzione dei diversi canali di vendita in direzione omni-channel, anche in considerazione dell’internalizzazione dell’e-commerce».

La scelta di trasferirsi - Da oltre 20 anni, Kering ha sviluppato e ampliato la propria piattaforma logistica in Svizzera «per sostenere l'evoluzione del Gruppo e la sua crescita», afferma ancora il primo contribuente del Cantone. «Nel 2014, l'inaugurazione del magazzino di Sant'Antonino ha risposto strategicamente alla necessità di maggiore spazio. Tuttavia, la crescita sostenuta del Gruppo ha reso anche questo nuovo deposito saturo, innescando una sfida quotidiana per far fronte ai volumi, con la conseguente necessità di una progressiva aggiunta di numerosi magazzini satellite».

Oggi, il Gruppo conta circa 20 magazzini diversi in tutto il Ticino, «la maggior parte dei quali con capacità medio-piccole, aggiunti negli anni per far fronte alla crescente domanda». Nel contesto di «una riflessione più approfondita sull'adeguatezza della rete logistica mondiale», il Gruppo ha deciso di introdurre un nuovo modello operativo, «con una sostanziale riorganizzazione e semplificazione dell’attuale struttura logistica, con nuovi investimenti negli Stati Uniti, Asia e Italia».

Come conseguenza delle considerazioni di cui sopra, la maggior parte delle attività logistiche svizzere,come già accennato, sarà centralizzata in un unico polo in Italia, «che sarà dimensionato per la crescita futura».

Viene quindi confermata la sede a Trecate, vicino a Novara. «Consentirà una maggiore capacità di stoccaggio e scalabilità, in linea con la crescita dei volumi, e soddisferà la crescente domanda di interconnessione con i principali hub di trasporto».

Le strutture logistiche in Ticino resteranno - Il progetto sarà attuato gradualmente nei prossimi tre anni, a partire dal 2020 sino al 2022. Le strutture logistiche oggi presenti in Ticino continueranno ad operare, «seppur con una sostanziale riduzione delle attività con conseguente ridimensionamento del personale impiegato».

Il Gruppo, in collaborazione con tutte le parti interessate, assicura di stare lavorando per «mitigare le conseguenze sui dipendenti coinvolti in modo responsabile».

4 mesi fa Kering è pronta ad andarsene. Via 300 posti di lavoro
La ‘Fashion Valley’ è arrivata alla fine?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
MEZZOVICO
2 ore

Centra la rotonda e si ribalta sul tetto

Un conducente proveniente dalla Spagna ha perso il controllo della sua Citroen all'entrata di Mezzovico questa sera. Nell'incidente ha riportato ferite apparentemente non troppo gravi

LUGANO
3 ore

Festeggia il compleanno al bowling: gli rubano tutti i regali

Singolare furto in uno dei più noti locali ricreativi del Luganese. La mamma del bimbo: «Video sorveglianza scadente». La replica: «Non siamo baby sitter»

CANTONE
5 ore

Solo qualche pioggia all'orizzonte

Prosegue questa tendenza a giornate miti e sostanzialmente prive di precipitazioni, a parte una parentesi tra martedì e mercoledì

FOTO VIDEO E SONDAGGIO
LUGANO
7 ore

"Lugano migliore", scoppia la polemica

Piazza Riforma negata al corteo: critiche ai municipali per la loro politica poco ecologista

FOTO E VIDEO
BREGGIA
7 ore

Il sole bacia la sagra della castagna di Caneggio

Con 40 espositori e 20 artigiani, la piccola frazione della Valle di Muggio ha accolto oggi diverse centinaia di visitatori all'interno di una ventina di corti storiche

FOTO E VIDEO
BLENIO
8 ore

L'auto esce dal posteggio, il centauro vola a terra

Sul posto i soccorritori di Tre Valli Soccorso e la Polizia

FOTOGALLERY
CANTONE
11 ore

Ecco chi sono i 9 migliori apprendisti ticinesi

Incoronati i campioni ai TicinoSkills 2019. Una sessantina i partecipanti nelle competizioni in programma. Ed ora si vola ai campionati nazionali SwissSkills 2020

CANTONE
13 ore

Lugano Airport, il "salvatore" è un cavaliere dell'impero?

Il privato interessato allo scalo luganese avrebbe un nome, è l'ex Ceo di L’Oréal

FOTO
LUGANO
1 gior

Il mercato delle cipolle non è solo a Berna

Tante persone hanno partecipato quest'oggi al tradizionale evento autunnale svoltosi in Piazza Manzoni a Lugano

FOTO E VIDEO
BELLINZONA
1 gior

Oltre 200 persone per la pace in Siria: «Fermiamo Erdogan»

La manifestazione, svoltasi nella calma e senza incidenti di rilievo, è andata in scena questo pomeriggio nelle strade della capitale: «Ci opponiamo all'aggressione immotivata al popolo curdo»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile