fotolia
CANTONE
27.03.18 - 18:120
Aggiornamento : 20:12

Processo per maltrattamenti: chiesti fino a due anni e dieci mesi

La procuratrice pubblica ha ribadito che «per troppo tempo non è stato fatto nulla per proteggere la bambina»

LUGANO - «La bambina è stata maltrattata da una coppia che avrebbe dovuto occuparsi del suo benessere. Il tutore e l’assistente sociale per troppo tempo non hanno fatto nulla per proteggerla». Lo ribadisce la procuratrice pubblica Valentina Tuoni, che nei confronti dei genitori affidatari a processo per maltrattamenti chiede le pene detentive di due anni e dieci mesi (di cui dieci mesi da espiare) per lei, e di due anni (sospesi) per lui. Per il tutore e l’assistente sociale auspica invece una condanna, per entrambi, di dieci mesi (sospesi).

Nel suo intervento davanti alla Corte delle Criminali, presieduta dal giudice Mauro Ermani, la procuratrice ripercorre i fatti avvenuti tra il 2010 e il 2013, in particolare sottolineando il ruolo del tutore e dell’assistente sociale nella vicenda. I due - afferma - «hanno permesso che l’affidamento continuasse per troppo tempo senza approfondire la situazione». E questo, nonostante fossero a conoscenza - a mente dell’accusa - dell’ambiente punitivo in cui la bambina era costretta a vivere.  I due avrebbe infatti ignorato i segnali del pericolo, anche evidenti. Per quanto riguarda invece i maltrattamenti da parte dei genitori affidatari, Tuoni ricorda che la coppia è rea confessa.

Quale rappresentante della vittima, l’avvocato Maria Galliani afferma che «questa vicenda è una delle più brutte approdate in quest’aula». E ricorda che «nessuno si è mosso quando era imperativo intervenire per togliere la bambina da una famiglia che la stava distruggendo». Per conto della vittima chiede quindi il riconoscimento delle indennità per torto morale per un importo complessivo di 65’000 franchi.

Domattina in aula prenderanno la parola i difensori, gli avvocati Pietro Croce, Felice Dafond, Andrea Ferrari e Yasar Ravi.

TOP NEWS Ticino
GORDOLA
6 ore
«Le multe “fioccano” se si entra in contromano»
Il Capo dicastero sicurezza pubblica risponde al gruppo Lega-UDC contro la fotocamera mobile per i controlli
FOTO
CANTONE
6 ore
Con l'acquazzone arrivano anche i disagi alla circolazione
Scontri e allagamenti sulle strade del cantone dopo una pioggia (forse) più sostanziosa dell'allerta di grado 2 diramata
CANTONE
8 ore
Ora parlano le casse malati: «I ticinesi vanno troppo dal medico»
Perché un rincaro così toccherà solo al Ticino? Proviamo a capirlo con Celine Antonini di Curafutura
CANTONE
9 ore
Dopo l’agenda scolastica, l’attacco è al catalogo dei libri
Unione democratica federale si scaglia contro il DECS, colpevole di “indottrinare” gli allievi verso sinistra
CANTONE
12 ore
I fungiatt scatenati sul web
In Ticino il bosco virtuale più affollato si trova in un gruppo su Facebook
CANTONE
12 ore
Carnevale solo per mangiare
Il Consiglio di Stato ha deciso che i festeggiamenti carnascialeschi saranno permessi unicamente in ambito gastronomico
CANTONE
15 ore
Le cliniche non ci stanno: «L'aumento dei premi non è colpa nostra»
La presenza di numerose cliniche private in Ticino non c'entra nulla: «È un pregiudizio ideologico», ammonisce l'ACPT.
LOCARNO
17 ore
Lili Hinstin abbandona il Pardo
Il Locarno Film Festival e la sua direttrice artistica cessano la loro collaborazione
CANTONE
17 ore
Potrai vivere il tuo Ticino fino a San Silvestro
L'azione "Soggiorna in Ticino" prolungata fino al 31 dicembre. Quella "Gusta il Ticino" fino al 31 ottobre.
CANTONE
19 ore
Due tamponi positivi in Ticino da ieri
Nelle strutture ospedaliere ticinesi risultano attualmente ricoverate due persone per il Covid-19
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile