Polizia cantonale di Zurigo
La vittima
SVIZZERA
07.05.21 - 13:010

Anziano picchiato e ucciso, ritrovate le ossa dopo 5 anni

Il responsabile l'aveva picchiato e poi investito ripetutamente con la sua auto, fino alla sua morte.

I resti del 67enne sono stati scoperti in Germania, in un bosco a pochi chilometri dal confine svizzero.

ZURIGO - Le ossa di un 67enne di Eglisau (ZH) ucciso nel 2016 sono state ritrovate lo scorso marzo in Germania, a pochi chilometri dal confine elvetico. Ne dà notizia la Polizia cantonale zurighese.

Nel bosco - Il proprietario di un'area boschiva nella zona di Hohentengen-Bergöschingen ha ritrovato diverse ossa, alcune delle quali di origine umana, precisa la Polizia in una nota odierna. In seguito ad analisi è emerso che alcuni resti appartengono al 67enne di Eglisau scomparso il 22 aprile 2016. Finora, nonostante ricerche su vasta scala, non era stato possibile trovare il corpo.

Alla sbarra un 34enne - Già nel maggio del 2016, tuttavia, la polizia aveva arrestato un 34enne brasiliano: l'uomo, fermato a Rafz, Canton Zurigo, aveva confessato l'uccisione del 67enne, già suo vicino di casa, ma senza mai rivelare il luogo dove aveva abbandonato il cadavere. Nell'ottobre dello stesso anno, il brasiliano è stato trovato morto nella sua cella nel carcere dell'aeroporto di Zurigo: il suo processo era in agenda due mesi dopo, il 12 dicembre, al Tribunale distrettuale di Bülach, con l'accusa di assassinio, incendio intenzionale e altri reati.

La vicenda - Secondo quanto è emerso dalle indagini e riportato sull'atto di accusa del 2016, nel tardo pomeriggio del 22 aprile l'imputato aveva litigato con il 67enne su un parcheggio di Rafz. Lo aveva picchiato e poi caricato sulla sua auto, trasportandolo fino a una stradina di campagna presso Hohentengen, località tedesca lungo il Reno a pochi chilometri di distanza. Lì lo aveva estratto dalla vettura e posato a terra, poi gli era passato sopra più volte con l'automobile, fino a che il 67enne era morto sul posto.

Un corpo mai ritrovato - Due giorni dopo, l'auto del pensionato era stata ritrovata, completamente bruciata, in un bosco di Lottstetten, appena oltre il confine. Ma il cadavere della vittima non è mai stato ritrovato: l'imputato, secondo la procuratrice incaricata del caso, non ha potuto o voluto ricordarsi dove l'aveva lasciato.

Il video - Il 31 maggio, dopo settimane di intense indagini, il brasiliano era stato arrestato con la moglie, allora 33enne, che era però stata rilasciata un paio di giorni dopo. Alcuni giorni prima dell'arresto, la polizia aveva diffuso un video, filmato con un telefonino da un passante, in cui si vedevano due uomini che litigavano e venivano alle mani su un parcheggio di Rafz. Entrambi si erano poi allontanati a bordo della vettura del 67enne.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
ZURIGO
3 ore
Berset contestato fuori dall'Uni
Questa sera a Zurigo diverse persone hanno manifestato contro l'obbligo di certificato per accedere alle lezioni.
VALLESE
3 ore
Due morti sul Cervino
Le vittime sono un 24enne e un 25enne, che ieri sono precipitati mentre scalavano la parete nord
SVIZZERA
4 ore
I partiti plaudono e criticano
I liberali soddisfatti a metà delle decisioni del governo: «Manca una strategia».
SVIZZERA
5 ore
Che salasso andare al museo
In certi casi per un'escursione familiare bisogna spendere anche 92 franchi
SVIZZERA
6 ore
Per i guariti certificato Covid esteso a un anno
La Confederazione vuole così introdurre una nuova versione del Covid-pass: il «certificato Covid svizzero».
ZURIGO
6 ore
Investito da un tram, morto un pedone
L'incidente si è verificato nel primo pomeriggio di oggi a Zurigo, nelle vicinanze della fermata Bad Allenmoos
FRIBURGO
7 ore
Bimbo di 8 anni investito da un mezzo agricolo
È successo ieri a La Roche. Coinvolto nell'incidente anche il padre del bambino
SVIZZERA
7 ore
Giovani con il coltello in tasca: «Si sentono potenti e virili»
Si verificano con sempre più frequenza fatti di sangue in cui i giovani brandiscono un coltello.
SVIZZERA
8 ore
Aumentano ancora le infezioni, oggi sono 1'442
Le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore a causa del coronavirus sono 34. Cinque i decessi.
SVIZZERA
9 ore
Alimentari online? Mancano informazioni su allergeni e ingredienti
L'allarme dei chimici cantonali: trecento controlli e nel 78% dei casi è stata riscontrata una carenza d'informazioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile