TURGOVIA
25.10.17 - 21:530
Aggiornamento : 26.10.17 - 08:33

Delitto di Wagenhausen, presunti abusi del padre sul cadavere della figlia

L'uccisione della 25enne tedesca risale al 2 gennaio del 2016. Il mese scorso l'assoluzione del suo ex compagno

WAGENHAUSEN - È una vicenda dai risvolti macabri quella che nel prossimo futuro, probabilmente già prima della fine dell’anno, finirà sui banchi della giustizia turgoviese. Un padre è accusato di aver ucciso la propria figlia il 2 gennaio del 2016 a Wagenhausen, nel canton Turgovia. La giovane, cittadina tedesca, lo aveva raggiunto assieme al suo ex compagno per trascorrere insieme il Capodanno.

Al momento dei fatti, la giovane conosceva il genitore solamente da un paio d’anni. Di salute cagionevole e affetta da disturbi dell’apprendimento, la ragazza si era messa alla sua ricerca dopo che la madre si era rifiutata di rivelarle il nome.

Assolto il compagno - L’ex compagno della 25enne, inizialmente sospettato di mancata assistenza nei confronti di una persona in pericolo, è stato assolto il mese scorso. L’indagine ha confermato che non si trovava nell’appartamento quando si sono svolti i fatti. Il padre della ragazza è invece accusato di omicidio per dolo eventuale, atti sessuali su una persona incapace di discernimento o turbamento della pace dei defunti, riferisce la Thurgauer Zeitung. Interpellato dal quotidiano, il procuratore generale aggiunto Stefan Haffter ha confermato che il Ministero pubblico intende chiedere una pena di diversi anni.

Un rapporto conflittuale - Per il momento l’esatto svolgimento dei fatti rimane oscuro. Secondo il quotidiano turgoviese, l’uomo, in preda al panico, avrebbe inviato numerosi sms all’ex compagno della ragazza, spiegando che la figlia aveva perso conoscenza mentre si trovava sotto la doccia. «Ho tentato di rianimarla con il massaggio cardiaco per 30 minuti», avrebbe scritto l’uomo che, viene inoltre precisato, aveva un rapporto conflittuale con la figlia e avrebbe alzato le mani su di lei in passato.

TOP NEWS Svizzera
BULGARIA
16 min
Andava in Siria con un arsenale, cinque anni di carcere per uno svizzero
L'uomo, originario di Suhr (AG), era stato arrestato a bordo di un veicolo 4x4 alla frontiera tra Bulgaria e Turchia
SVIZZERA
1 ora
TCS: «Tassare i veicoli in base alle emissioni di CO2»
Il Touring Club ginevrino deve raccogliere 5300 firme
SVIZZERA
5 ore
«La libera circolazione è vitale per l'economia»
Dopo i sindacati, contro l'iniziativa dell'UDC oggi sono scese in campo anche le piccole e medie imprese
SVIZZERA
6 ore
L'inverno rientra dalla porta sul retro
Caldo da record ad inizio settimana, ma da mercoledì l'asticella dei gradi si abbasserà nuovamente, con neve in vista
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Ci piacciono le carte di credito, ma non ci fidiamo del contactless
Il mezzo di pagamento è comunque sempre più apprezzato dagli svizzeri, come mostra l'annuale indagine di bonus.ch
VALLESE
8 ore
La truffa online che passa dalla carta prepagata
Dall'inizio dell'anno dei cybercriminali si sono intascati almeno 16'800 franchi ingannando diversi venditori privati
SVIZZERA
8 ore
Assistenti di volo in protesta: «Non vogliamo pernottare in Italia»
Il personale di cabina svizzero che si trova giornalmente a dover dormire a Milano non gradisce più questa situazione
SVIZZERA
9 ore
Il 2019? Per il vino elvetico è un'annata eccezionale
Ma il raccolto è stato più basso rispetto al 2018, che era stato da record
ZURIGO
20 ore
Dirigenti delle aziende cantonali: no al tetto da 1 milione di franchi all'anno
Il Gran Consiglio ha bocciato la richiesta del PS
GRIGIONI
1 gior
Coronavirus: guardia alta in vista della maratona di sci
Le istituzioni grigionesi sono pronte ad adottare le opportune misure in caso di diffusione della malattia nel cantone
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile