Deposit
ARGOVIA
29.06.20 - 21:020
Aggiornamento : 30.06.20 - 17:58

20 persone contagiate dal coronavirus in un bar di Spreitenbach

La serata potrebbe essere collegata con l'evento zurighese che ha portato a 300 quarantene preventive

Il gestore, anche lui positivo: «Abbiamo rispettato le norme». E intanto le autorità stanno tracciando i contagi

Fonte 20 Minuten/Thomas Matis
elaborata da Filippo Zanoli
Giornalista

AARAU - C'è stato un nuovo, e grave, boom di contagi da coronavirus nel canton Argovia, a riferirlo è l'Aargauer Zeitung.

Il medico cantonale di Argovia, contattato da 20 Minuten, ha confermato le informazioni della testata: «Da oggi sappiamo che circa 20 persone sono state contagiate dal Covid-19 durante una serata fuori al Tesla bar lounge di Spreitenbach». 

Nel locale, quella sera, c'erano un centinaio di persone in totale. Attualmente si sta cercando di rintracciarne il maggior numero in modo da localizzare la catena dei contagi.

«L'ho preso anche io», commenta il gerente del bar sempre a 20 Minuten, «ma non ho nessun sintomo». Anche gran parte dei clienti conosciuti, a sua detta, non ne manifesterebbe. A parte qualcuno con «leggera febbre e tosse».

E da venerdì le serrande del locale sono state abbassate, appena è arrivata la telefonata delle autorità: «Noi comunque abbiamo rispettato tutte le misure di sicurezza», garantisce l'uomo. I battenti riapriranno solo con il nullaosta cantonale.

Stando a un comunicato del canton Argovia, le prime indagini hanno dimostrato che è molto probabile che i casi siano in qualche modo collegati all'evento del 21 giugno Zurigo, che ha portato a 300 quarantene preventive.

Delle venti persone Covid positive del bar Tesla, solo 9 sono di Argovia, le altre 11provengono da fuori. Le autorità stanno facendo il possibile per tracciare il movimento del virus. Là dove sarà necessario verranno imposte quarantene.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
2 min
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
1 ora
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
LUCERNA
2 ore
Il software per le tasse è un gran pasticcio, il Cantone si scusa in video
A Lucerna tanti problemi per il nuovo programma, soprattutto fra i senior: «Ci dispiace che si siano sentiti insultati»
GRIGIONI
4 ore
Terrazze chiuse? I gestori grigionesi si concedono una piccola proroga
Avrebbero dovuto smantellarle oggi, ma approfitteranno dell'ultimo weekend della stagione.
FOTO
SAN GALLO
4 ore
Una Ferrari distrutta dalle fiamme
Nessun ferito, ma danni per oltre centomila franchi. È il bilancio dell'incendio sull'A13
SVIZZERA
4 ore
Jacqueline rimanda le prove di primavera (ma in Ticino un po' meno)
Al Nord delle Alpi il vento freddo riporta il termometro attorno allo 0, a Sud invece sarà solo un attimo più frescolino
ZURIGO
4 ore
Investito dal tram: morto un 82enne
L'incidente si è verificato oggi a Zurigo alla fermata Talwiesenstrasse
SVIZZERA
6 ore
«Bar e ristoranti vanno riaperti il 22 marzo»
È quanto chiede la Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale
FRIBURGO / BERNA
8 ore
Con l'auto rubata contro un camion
Si è concluso così un inseguimento che ha avuto luogo nella notte sull'A12 tra Bulle e Berna
SVIZZERA / AUSTRIA
8 ore
Attentato di Vienna: i due islamisti svizzeri sarebbero stati complici della mattanza
Tre mesi prima dell'attacco avrebbero viaggiato in auto da Winterthur alla capitale austriaca e soggiornato da Kujtim F.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile