ated
ATED
08.03.21 - 08:110

Come cambia il lavoro

Le professioni più ricercate dove il digitale guida la trasformazione, fra cloud e uso sapiente dei big data

Secondo una recente indagine di Gartner fra i manager d’azienda, gli investimenti prioritari dovranno creare valore nella trasformazione digitale del business. E sono cinque i profili chiave per i prossimi tre anni: digital business designer e architect, data scientist, enterprise architect, chief digital officer e cloud architect. «I chief information officer dovranno valutare attentamente gli investimenti per sviluppare un business digitale maturo e per la competitività dell’azienda», spiega il report Gartner. E i settori su cui scommettere nei prossimi 12 mesi saranno: data science, cybersecurity, Api e progettazione delle piattaforme.

D’altra parte la crisi sanitaria, i lockdown e l’aumento del lavoro da remoto hanno accelerato la crescita di questo mercato e nel 2021 la spesa totale per soluzioni cloud crescerà sette volte più velocemente della spesa del comparto IT complessiva, secondo il recente Tmt predictions 2021 di Deloitte. Il mercato uscirà dalla crisi probabilmente più forte che mai. Tra il 2021 e il 2025, l’aumento dei ricavi in questo settore rimarrà superiore al 30%, in quanto le aziende migreranno sul cloud in modo massivo e progressivo, per diventare più efficienti, agili e introdurre innovazioni. 

Tornando al tema delle competenze, si parla di reskilling (letteralmente riqualificazione per nuove abilità lavorative) e stando proprio alla fotografia scattata da Gartner nel report su “Una forza lavoro a prova di futuro per il 2021” si dice che: «I chief information officer devono ripensare il mondo in cui pianificano e cercano nuovi profili e competenze, concentrandosi di più sul reskilling e lo sviluppo dell’organico esistente». Questo perché i professionisti IT non devono solo conoscere una tecnologia, ma sapere anche come applicarla per generare business per un’azienda, offrire valore, migliorare l’esperienza dei clienti e il coinvolgimento dei cittadini.

Peraltro, negli Stati Uniti oltre metà delle 236mila posizioni aperte per data e analytics specialist rimane scoperta per oltre sei mesi, creando una vera e propria competizione per aggiudicarsi risorse più abili da parte delle aziende. Anche perché addestrare una figura interna richiede circa nove mesi di tempo e «affidarsi alle assunzioni non è sostenibile per profili completi, specialmente se le abilità più richieste evolvono in modo costante e la competizione diventa feroce», è la conclusione di Gartner.

 

CHI È ated – ICT Ticino

ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico e istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

Per ulteriori informazioni
ated – ICT Ticino
Email: media@ated.ch
T. +41(0)91 8575880

ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile