keystone-sda.ch / STF (ALEX PLAVEVSKI)
CINA
28.10.21 - 07:040
Aggiornamento : 29.10.21 - 08:10

L'effetto domino fra i palazzi in Cina

Evergrande sull'orlo della bancarotta ma non sarebbe l'unica in un settore immobiliare con un gigadebito da capogiro

PECHINO - Non è ancora chiaro se Evergrande, il colosso dell'immobiliare cinese a rischio default, riuscirà a salvarsi. Ma anche se ce la facesse è molto probabile che diversi altre compagnie del medesimo settore seguano la sua spirale di debiti, verso il basso.

Questo venerdì si capirà se Evergrande potrà o meno versare quanto dovuto, oppure alzare la bandiera bianca della bancarotta. Stando all'agenzia S&P sarà molto probabilmente la prima di una lunga serie, perché circa un terzo delle grandi aziende immobiliari della Repubblica Popolare navigherebbe nelle medesime acque.

Il settore immobiliare cinese, che non è estraneo al debito, si troverebbe secondo S&P in un momento «di turbolenza insolitamente intenso». Evergrande, con i suoi 300 miliardi di debiti, è solo una goccia nel mare di 5'000 miliardi di debiti dell'intero settore, come stimato dagli analisti di Nomura, citati dal Guardian. Praticamente un terzo dell'intero PIL cinese.

Entro i prossimi 12 mesi le compagnie in rosso dovranno riuscire a restituire ai creditori circa 92 miliardi di dollari, un'impresa resa ancora più complicata dalla stretta voluta da Pechino, e Xi Jinping, sulla concessione dei crediti così come il downgrading di molte di loro nella zona a rischio: «Fra queste ci sono circa il 50% delle immobiliari cinesi nel nostro portafoglio», commenta S&P che resta molto pessimista sul fatto che Evergrande possa chiudere i conti questo venerdì

Lo scorso 23 ottobre, infatti, era riuscita a farlo sul filo di lana dell'ultimo secondo utilizzando ogni istante del periodo di “grazia” di 30 giorni. Che possa arrivare a raccogliere una nuova tranche da 44 milioni entro domani, e la successiva da 148 milioni è prevista per il prossimo 11 novembre.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
UNIONE EUROPEA
5 ore
Dalla Commissione europea, 300 miliardi per i Paesi in via di sviluppo
Il piano si chiama "Global Gateway" vuole essere «una scelta positiva per lo sviluppo delle infrastrutture»
REGNO UNITO
7 ore
Per l'antitrust britannico, Zuckerberg deve vendere Giphy
La popolare tastiera virtuale per GIF era stata acquistata da Facebook nel 2020 per 400 milioni
STATI UNITI
9 ore
Cyber Monday, l'anno scorso era andata meglio
Gli analisti sono però convinti che si andrà incontro a vendite record durante le vacanze
MONDO
11 ore
L'impatto di Omicron sull'economia: i quattro scenari di Goldman Sachs
Nel caso peggiore potrebbe causare una frenata dello 0,4%, ma si azzarda anche un'ipotesi ottimistica
AUSTRALIA
15 ore
Westpac e quelle spese addebitate ai clienti deceduti
Clienti trattati in malo modo? Il gigante bancario Westpac è finito nei guai, e dovrà sborsare più di 130 milioni
TICINO / SVIZZERA
17 ore
I lingotti ticinesi di PAMP si fondono... con MKS
La nuova azienda impiegherà circa 270 persone in tutta la Svizzera, di cui 200 in Ticino
Francia
1 gior
Wish è stato bannato dai motori di ricerca
La decisione arriva in seguito al rilevamento di un numero ingente di prodotti non conformi alla legge e pericolosi
STATI UNITI
1 gior
Jack Dorsey non è più a capo di Twitter
Il creatore del celebre social abbandona la poltrona di Ceo sostituito dal CTO Parag Agrawal
SVIZZERA
1 gior
Black Friday, quest'anno meno acquisti rispetto al 2020
Le difficoltà di approvvigionamento possono aver pesato sul più grande evento promozionale dell'anno
SVIZZERA
1 gior
Domanda alta, offerta bassa: schizzano i prezzi di beni e servizi
I prezzi sono cresciuti, e pesano in particolare i combustibili: la benzina fa registrare un +26,3% su base annua
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile