FRANCIA
14.02.19 - 07:300
Aggiornamento 08:07

Due anni e mezzo all'ex pugile che picchiò gli agenti

Christophe Dettinger partecipò a una manifestazione dei gilet gialli

PARIGI - Dovrà scontare un anno di reclusione Christophe Dettinger, il gilet giallo già pugile campione di Francia dei pesi massimi leggeri, arrestato per avere selvaggiamente picchiato due agenti di polizia all'inizio di gennaio durante le manifestazioni per l'atto 6 della protesta.

I media francesi riferiscono infatti che Dettinger, che ha 37 anni, è stato condannato dal tribunale di Parigi a due anni e mezzo di carcere con la sospensione condizionale di un anno e mezzo della pena. Anche la pena di un anno, tuttavia, potrà essere scontata in regime di semi-libertà.


Keystone

L'ex boxeur era difeso, oltre che dai suoi legali, anche da Henri Leclerc, decano dei penalisti e paladino delle libertà del cittadino. Di fronte, uno dei due gendarmi picchiati. L'altro, ancora in malattia, non era in grado di essere presente in aula. L'ex campione di Francia 2007 e 2008 rischiava fino a 7 anni di carcere.

Il 5 gennaio, durante i disordini sulla passerella che attraversa la Senna fra le Tuileries e l'Assemblée Nationale, aveva assestato una serie di pugni impressionanti a un gendarme. Il video era stato diffuso sul web, così come quello successivo, in cui lo si vede prendere violentemente a calci un gendarme già in terra.

2 mesi fa 115.000 euro per il picchiatore di Parigi. «Pagato per colpire un poliziotto»
2 mesi fa Parigi: caccia al pugile picchiatore
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report