Immobili
Veicoli
Foto Lettore tio.ch
Italia
20.08.21 - 19:000

Sono francesi gli organizzatori del party abusivo a Viterbo

È uno dei tanti organizzati da un gruppo transalpino. Motivo: per la Cassazione non sono perseguibili

ROMA - Lo Space Travel rave di Viterbo non è un caso isolato. Sembrerebbe che gli organizzatori arrivino direttamente dalla Francia e che prima di questo avessero messo insieme i rave, sempre clandestini, di Brescia e Pisa. Uno scalino legale sarebbe all’origine della scelta di organizzare dei party illegali in Italia.

Secondo le indagini i festaioli che si trovavano a Viterbo fino a due giorni fa, sono gli stessi che lo scorso 19 giugno erano stati fermati a Nizza. E che dato il flop si erano spostati prima a Brescia, dove il rave era stato inconcludente, e poi a Pisa, dove a inizio luglio le feste abusive regnavano. Per infine arrivare nel Lazio, ultima festa che fa da sfondo alla morte di un 25enne inglese.

Come riporta Repubblica sembra che nella retroguardia dei rave ci sia un’organizzazione internazionale a guida francese e che questa si muova secondo un piano ben preciso. La fase uno sta nell’individuare un terreno, poi bisogna capire cosa c’è intorno e se è facilmente raggiungibile e infine si comunica l’evento con un mese di anticipo via Telegram.

Nel corso dell’ultimo rave a Viterbo la polizia ha identificato gli organizzatori, ma tutti loro affermano di essere solo dei portavoce. E questo basta per non avere guai con la legge.

Ma le forze dell’ordine, in quest’ultimo caso, non hanno avuto a che fare solo con gruppi francesi, anche se rappresentavano la maggioranza. Presenti anche gruppi italiani del Centro e del Nord. Motivo per il quale i volantini “Game over” che giravano per annunciare la fine anticipata della festa - pare per l'insistenza proprio della polizia - fossero sia in italiano che in francese.

Ciò che ha portato il gruppo a organizzare finora tre rave party in Italia potrebbe essere la decisione della Cassazione in cui i party abusivi non sono perseguibili. E in Francia la musica è tutta un’altra.

Sono diversi i casi di arresto e di repressione violenta da parte delle forze dell’ordine nei confronti dei ragazzi che partecipano alle feste abusive. Lo scorso giugno un ragazzo in Bretagna ha infatti perso la mano a causa di un petardo lanciato, a detta dei partecipanti, proprio dagli agenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Kiev esclude un accordo di cessate il fuoco con Mosca
Mosca afferma di essere pronta a riprendere i negoziati con Kiev.
CINA
1 ora
Ripartono i trasporti pubblici a Shanghai
Molti viaggiatori si sono equipaggiati con mascherine, camici e guanti
MONDO
10 ore
Vaiolo delle scimmie: i casi sono una novantina in 14 nazioni
L'insolita diffusione del virus, noto da tempo, ha allertato le autorità e l'Oms che monitora la situazione
BELGIO / SPAGNA
12 ore
Il festival fetish, la sauna e il Pride: alla ricerca delle origini del vaiolo delle scimmie
Autorità sanitarie al lavoro per ricostruire la catena dei contagi
STATI UNITI
14 ore
Dopo Buffalo, c'è paura tra la popolazione afroamericana
Secondo un sondaggio, 3 persone su 4 temono di essere attaccati. O che possa esserlo qualcuno a loro vicino
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
23 ore
«La guerra finirà definitivamente solo attraverso la diplomazia»
Mosca valuta di scambiare i combattenti del battaglione Azov con l'oligarca filorusso Viktor Medvedchuk.
TURCHIA / FINLANDIA / SVEZIA
1 gior
Telefoni bollenti tra Ankara, Helsinki e Stoccolma
Erdogan chiede alla Svezia di non sostenere organizzazioni terroristiche, Niinisto ribadisce la sua condanna
FOTO
MONDO
1 gior
Facciamo il punto sul vaiolo delle scimmie
Il virus di cui si sta parlando tantissimo sotto la lente per capire che no, non è il nuovo Covid
COREE / STATI UNITI
1 gior
«Abbiamo offerto vaccini a Pyongyang. Non ci hanno risposto»
Il presidente statunitense ne ha parlato durante il suo viaggio a Seul, in Corea del Sud
LE FOTO
UCRAINA
1 gior
«C'erano lampi ovunque, fumo, le finestre sono andate distrutte»
Una madre ucraina con tre figli ha raccontato il momento in cui la loro casa è stata raggiunta dai missili
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile