Guido Werner
Regula Mühlemann sarà accompagnata dall'OSI nel suo debutto alle Settimane Musicali di Ascona.
LOCARNO
12.09.21 - 08:000

Le Settimane Musicali di Ascona sono pronte per accogliere l'Orchestra della Svizzera italiana

Lunedì ci sarà il debutto di Regula Mühlemann nella rassegna ticinese

LOCARNO - Debutta alle Settimane Musicali di Ascona 2021 - lunedì 13 settembre alle 20.30 in San Francesco a Locarno - l’Orchestra della Svizzera italiana. Nel primo dei suoi due concerti in cartellone quest’anno, diretta dal maestro danese Thomas Søndergård, l’OSI accompagnerà il soprano lucernese Regula Mühlemann nel repertorio che l’ha resa famosa in tutto il mondo: le arie mozartiane.

L'OSI è da sempre una presenza irrinunciabile alle Settimane di Ascona: l'orchestra, sotto la bacchetta di Markus Poschner, direttore principale dal 2015, prosegue il suo cammino di successo fra accoglienze entusiastiche di pubblico e critica nei maggiori teatri e sale di tutta Europa. A dirigere l’OSI nell’atteso concerto di lunedì - in sostituzione di David Zinman che ha dovuto rinunciare all’appuntamento - sarà il M° Thomas Søndergård, giovane e versatile direttore d’orchestra danese che si è conquistato una meritata fama grazie in particolare alle sue interpretazioni delle sinfonie di Carl Nielsen e di numerosi autori contemporanei. 

Dopo l’Ouverture dal balletto "Creature di Prometeo" op. 43 di Beethoven, la serata di Locarno promette grandi emozioni con il debutto al festival di Regula Mühlemann, soprano svizzero che dalla Staatsoper di Vienna alla Scala si esibisce in pianta stabile sui più importanti palcoscenici del mondo. Dotata di una voce che meraviglia per la sua luminosità e brillantezza, la lucernese è oramai una star internazionale. Reduce da un trionfo al Festival di Salisburgo nel ruolo di Bellezza nel Trionfo del tempo e del disinganno di Händel, a Locarno la cantante interpreterà cinque, celebri arie di Mozart (tratte da Lucio Silla, Idomeneo e le Nozze di Figaro), repertorio che richiede un controllo sonoro e un virtuosismo vocale davvero sorprendenti e che ha anche regalato all’artista un grande successo discografico (Sony Classical).

Altro momento forte della serata, che occuperà la seconda parte del concerto, è poi la Sinfonia n.9 detta “la Grande” di Schubert, un capolavoro col suo grandioso scenario sonoro che fu composto nel 1825 ed eseguito per la prima volta nel 1839 a Lipsia, con Mendelssohn alla direzione della Gewandhaus, in un concerto passato alla storia.

La serata beneficia del sostegno della Società Cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (Corsi) e il concerto sarà trasmesso in diretta da RSI Rete Due. Entrata con certificato Covid o test. Prevendita online e offline.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Agenda
ASCONA
12 ore
Il contrabbasso magico di Adam Ben Ezra al Jazz Cat Club
Il poliedrico jazzista israeliano si esibirà sul Lago Maggiore questo lunedì 25 ottobre
LUGANO
2 gior
Il sassofono trasversale di Ben Wendel sul palco dello Studio Foce
Il jazzista basato a New York si esibirà con la sua band questo sabato 25 ottobre nell'ambito della rassegna Raclette
LOCARNO
2 gior
Gli ultim(issim)i biglietti per Venditti a Locarno
La data al Fevi si fa sempre più vicina, ecco tutto quello che c'è da sapere se la cosa vi stuzzica
CANTONE
3 gior
“Atlas” arriva (infine) anche nelle sale ticinesi
Il film di Niccolò Castelli con Matilda De Angelis da questo giovedì va in tour per i cinema del cantone
CANTONE
3 gior
Umberto Tozzi porterà le sue “Songs” al Palacongressi
Il concerto del celebre cantautore italiano, per l'occasione proposti in chiave inedita, si terrà il 1 dicembre 2022
LUGANO
4 gior
Vittorio Sgarbi parlerà di Dante e Giotto a Lugano
Torna il nuovo spettacolo che indaga l'arte e i suoi grandi protagonisti
CANTONE
5 gior
La Notte del Cortometraggio ritorna a Massagno questo venerdì 22 ottobre
Con un menu ricchissimo fra delicatezze nostrane e manicaretti presi dritti dritti dal Festival del Film di Locarno
CANTONE
5 gior
Con “Largo ai giovani” l'OSI abbraccia il Conservatorio della Svizzera Italiana
Per una serata al Lac, il prossimo 21 ottobre, che proporrà due grandi classici di Ravel e Stravinskij
VIDEO
LUGANO
6 gior
“As I want”: se dalle violenze nasce una rivoluzione femminile
La nostra scelta per l'ultimo giorno del Film Festival Diritti Umani Lugano è proprio quello che lo conclude
VIDEO
LUGANO
1 sett
Come l'ospedale sotterraneo di “The Cave” salva i bambini vittime dalle bombe
Il fortissimo documentario del siriano Feras Fayyad è la nostra scelta di oggi del Film Festival Diritti Umani
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile