TiPress - foto d'archivio
CANTONE
20.01.21 - 09:190

Le donne scrivono al Parlamento per il congedo parentale

Appello della Federazione delle Associazioni Femminili Ticino al Gran Consiglio in vista del 25 gennaio

BELLINZONA - Si era conclusa 37-37 la votazione in Gran consiglio sul congedo maternità, lo scorso 16 dicembre. Il rapporto di maggioranza (che invitava a respingere l'iniziativa) aveva ottenuto la parità, tenendo in stand-by l'idea di prolungare il congedo maternità da 14 a 20 settimane. Il voto verrà quindi ripetuto nella seduta del 25 gennaio 2021.

È per questo che la Federazione delle Associazioni Femminili Ticino FAFTPlus, unitamente agli enti e alle associazioni firmatari, hanno lanciato un appello al Parlamento, affinché si esprima a favore di un congedo parentale di due settimane.

Per i firmatari dell'appello, «non bastano il solo congedo maternità e il congedo paternità appena entrato in vigore, occorre aggiungere un congedo parentale, un piccolo passo nella giusta direzione, trattandosi di soli 10 giorni aggiuntivi, da ripartire, secondo le esigenze, tra mamma e papà».

L'appello di FAFT Plus è condiviso da Commissione Consultiva per le Pari Opportunità del Canton Ticino, Conferenza Cantonale dei Genitori, Federazione Ticinese Famiglie Diurne, Pro Juventute, Federazione Famiglie Arcobaleno, ATFA – Associazione Ticinese Famiglie Affidatarie, ATGABBES-Associazione Ticinese Genitori ed Amici dei Bambini Bisognosi di Educazione Speciale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Marta 8 mesi fa su tio
Papa Francesco sarebbe ora che andasse in pensione.
Volpino. 8 mesi fa su tio
Papa Francesco ha detto che ogni femminismo finisce con l’essere un machismo con la gonna.
Pongo 8 mesi fa su tio
il giorno in cui alle donne andrà bene qualcosa nevicherà viola
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
Chiasso
5 ore
Prove di un Nebiopoli covid-safe
L'obiettivo degli organizzatori è capire se nel 2022 sarà possibile tornare a proporre la festività in formula piena
LUGANO
23 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
1 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
1 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile