tipress
CANTONE
19.05.19 - 13:460
Aggiornamento : 16:14

Bocciata l'iniziativa sulle Officine

È terminato lo scrutinio nei seggi ticinesi, con due risultati negativi. Anche il finanziamento dei semafori nel piano di Magadino non è passato alle urne

2 mesi fa Officine e semafori: per ora sono due "no"
2 mesi fa Il Plr festeggia il "no" all'iniziativa sulle Officine
2 mesi fa «Zali e i semafori largamente sconfessati»

BELLINZONA - I ticinesi hanno detto due "no". E abbastanza secchi. Lo scrutinio dei seggi per le odierne votazioni cantonali si è appena concluso, e i risultati sono netti. No all'iniziativa per il salvataggio delle Officine di Bellinzona. No anche al finanziamento cantonale dei semafori sul piano di Magadino.

Il 73,1 per cento dei votanti ha bocciato il progetto cantonale di rimuovere le rotonde tra Cadenazzo e Quartino, e sostituirle con dei semafori. Un'operazione volta a velocizzare il traffico, ma su cui pesava un costo elevato: oltre 10 milioni di franchi. L'iniziativa è stata bocciata nella totalità dei 115 comuni ticinesi. 

Bocciata anche l'iniziativa "Giù le mani dalle Officine". Con il 65,3 per cento di "no" il popolo ha deciso - come raccomandato dal Consiglio di Stato - di non opporsi alla chiusura dello stabilimento delle Ffs a Bellinzona. Un oggetto, quest'ultimo, che ha provocato un acceso dibattito negli scorsi mesi e sembra destinato a restare un tema caldo.

Le reazioni - Difatti le reazioni non si sono fatte attendere. Per prima è arrivata quella del Movimento per il socialismo (Mps), uno degli sconfitti (dal punto di vista politico) nella giornata di oggi. «L'esito era abbastanza prevedibile» scrive il partito in una presa di posizione. «Ha sicuramente pesato il fatto che la campagna per il "no" sia stata svolta per iniziativa di personalità del Partito Socialista, contribuendo in questo modo a dividere in modo decisivo il fronte. Hanno brillato per la loro assenza nella campagna le organizzazioni sindacali». 

L'Mps non risparmia stoccate al Cantone, ai Comuni e alle Ffs, colpevoli di una «mancanza di volontà d'informazione» e di avere «alimentato ad arte una confusione sulle prospettive reali del progetto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
16 min

A2 da triplo bollino rosso

Proseguono anche oggi i disagi alla galleria del San Gottardo e verso la dogana di Chiasso-Brogeda

CANTONE
1 ora

Allerta caldo confermata fino a venerdì

MeteoSvizzera ha diramato questa mattina un avviso di livello 3 valido a partire dalle 12 di domani

RIVIERA
2 ore

Incendio a Iragna, rientrate in casa le persone evacuate

Il rogo è divampato poco dopo le 4.30 di questa mattina. Non ci sono feriti

FOTO
LOCARNO
4 ore

I Jamiroquai si prendono Piazza Grande

Grande festa per la penultima serata di Moon & Stars. Sul palco anche il soul britannico di Joss Stone

FOTO
RIVIERA
4 ore

Brucia il capannone di una fattoria ad Iragna

Evacuate una decina di persone. La causa del rogo non è al momento nota

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile