tipress
CANTONE
19.05.19 - 12:360
Aggiornamento : 13:01

Officine e semafori: per ora sono due "no"

Le urne sembrano propendere per due bocciature... ma tutto è ancora possibile

BELLINZONA - Alla spicciolata, iniziano ad arrivare i risultati delle votazioni odierne nei comuni ticinesi. Officine di Bellinzona e semafori tra Cadenazzo e Quartino: due votazioni molto "sopracenerine" e locali, all'apparenza. Ma che in realtà hanno rilevanza cantonale, e possibili ripercussioni in tutto il Ticino. 

Cosa è uscito dalle urne? Per ora poco. I comuni scrutinati sono 96 su 115: piccoli e piccolissimi. La tendenza che si delinea è quella di due bocciature. Più sonora quella per il finanziamento della semaforizzazione: bocciato nella totalità dei seggi, con circa il 74 per cento di "no" sul totale dei voti. 

Meno netto sembra profilarsi il risultato sulle Officine: per ora i "sì" all'inziativa sono il 36 per cento, i "no" il 64 per cento. L'iniziativa è passata - al momento - nei soli comuni di Corippo e Mergoscia (non certo due pesi massimi, dal punto di vista demografico). Ma la partita è ancora tutta aperta. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore

Ben 350mila franchi per la TI 7851. Ma è un errore

La Sezione della Circolazione si è mostrata comprensiva con l'offerente. E la targa ritornerà all'asta

CANTONE / FRANCIA
5 ore

Ticinesi bloccati in Corsica: «Nella notte se le sono date di santa ragione»

Incubo finito dopo 24 ore bloccati sul traghetto. «Questa mattina siamo ripartiti. Ma che esperienza...»

CANTONE
6 ore

Un esercito di ticinesi indebitati

I numeri di Caritas Ticino: in quattro anni le richieste d'aiuto sono decuplicate. «E non riguardano solo giovani o disoccupati»

CANTONE
8 ore

Dal licenziamento a 50 anni alla rinascita. Passando per una tragedia

La storia di Giovanni Ardemagni che dalla sua esperienza ha tratto il romanzo “Un momento fa, forse”: «Un racconto a tinte giallo noir che pesca dalla realtà, ma in grado di far riflettere»

CANTONE
9 ore

Allievi difficili e vacanze estive: «In Ticino non è prevista la scuola speciale»

A differenza di Zurigo, la presa a carico avviene tramite il Sostegno pedagogico. E non si interrompe con le ferie, spiega la responsabile

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report