Foto lettore tio/20minuti
LUGANO
28.07.21 - 18:080
Aggiornamento : 20:04

«Il tetto è caduto all'improvviso»

Il maltempo ha fatto solo danni, fortunatamente. Anche alla stazione di servizio Coop di Pambio-Noranco

Il racconto dei testimoni. «Ho sentito alcuni tuoni e poi un botto: la struttura aveva ceduto»

LUGANO - Smottamenti e allagamenti, ma anche un tetto crollato. Il bilancio delle piogge torrenziali che stamani si sono abbattute in particolare sul Luganese conta soltanto danni materiali. Fortunatamente. Anche a Pambio-Noranco, dove attorno alle 9.30 ha ceduto parte della pensilina del benzinaio Coop, nessuno è rimasto ferito.

«È successo all'improvviso, parte del tetto si è staccata ed è caduta» ci racconta una collaboratrice della stazione di servizio. In quel preciso momento nell'area delle colonnine di rifornimento interessate dal crollo sostavano un'auto e un furgone di un'impresa di pulizia. I rispettivi conducenti si trovavano invece all'interno del negozio. «Abbiamo ringraziato il cielo».

I due veicoli hanno riportato danni, ma non sono rimasti schiacciati sotto la struttura crollata. «Si tratta di una struttura leggera», che «verosimilmente si è staccata a causa della moltissima acqua caduta in poco tempo» ipotizza la collaboratrice, dicendosi delusa per quanto accaduto.

Molti testimoni - Sono molte le persone che, lavorando nelle aziende situate nelle immediate vicinanze, hanno assistito al crollo. Un testimone ci racconta: «Ho sentito diversi tuoni, ma a un certo punto ne ho sentito uno più forte e strano: era il botto causato dal tetto che aveva ceduto».

Inchiesta in corso - La causa del crollo sarà determinata dalle autorità, come ci diceva stamani anche Sabine Schenker, portavoce di Coop Mineraloel. C'è chi avanza l'ipotesi di un fulmine che si sarebbe abbattuto sulla struttura, danneggiandola. Chi invece parla dell'accumulo di grandi e pesanti masse d'acqua. Il testimone ci dice: «Qui di fulmini non ne sono caduti e non ho visto molta acqua sul tetto».

Struttura nuovissima - Fatto sta che la struttura, situata lungo via Pian Scairolo, è di nuovissima costruzione: la stazione di servizio era infatti stata inaugurata lo scorso 29 aprile. Sulla base del rapporto d'inchiesta, Coop Mineraloel deciderà come procedere in relazione al danno subito questa mattina.

Per ora la stazione di servizio Coop di Pambio-Noranco resta chiusa fino a nuovo avviso. Anche oggi le autorità hanno invitato i cittadini a limitare gli spostamenti allo stretto indispensabile nelle zone colpite dalle precipitazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
1 ora
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
3 ore
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE
7 ore
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
CANTONE
7 ore
Pfizer, Moderna e l'apparenza che inganna
Il farmacista cantonale rassicura: «Un vaccino vale l'altro, come efficacia e come effetti collaterali».
LUGANO
19 ore
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
20 ore
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
22 ore
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
CANTONE
22 ore
«Il 9 aprile è stato un giorno molto triste»
Si è concluso il processo per il delitto di Muralto. La sentenza sarà pronunciata venerdì 1. ottobre
CANTONE
23 ore
Il permesso B? «Non è un reale domicilio»
Il Tribunale federale ha chiarito un punto importante per gli stranieri che chiedono una residenza in Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile