Depositphotos - foto d'archivio
CANTONE
14.02.20 - 10:250

Sgominata la "banda dei rustici". Vendevano a un ricettatore in Italia

I tre, finiti in manette a metà novembre, rubavano attrezzi da giardinaggio. Il valore della refurtiva è di oltre 200'000 franchi

BELLINZONA - Rustici, capannoni, magazzini e depositi comunali. Hanno colpito nelle valli del Sopraceneri una cinquantina di volte, sottraendo attrezzi da giardinaggio. Il valore della refurtiva è stimato in oltre 200’000 franchi. La polizia cantonale e il Ministero pubblico forniscono nuovi dettagli sulla ”banda specializzata in furti con scasso” sgominata alla fine dello scorso anno. 

A metà novembre erano finite in manette tre persone: un 25enne cittadino svizzero domiciliato nel Bellinzonese, un 24enne della Bosnia Erzegovina domiciliato nel Luganese e un 21enne svizzero residente nel Locarnese. Le autorità spiegano di essere arrivate ai tre responsabili «grazie a una mirata attività investigativa», seguita ai furti messi in atto tra il febbraio e il novembre del 2019.

Gli inquirenti hanno ricostruito i metodi utilizzati dalla banda: rubavano decespugliatori, soffiatori, tosaerba e motoseghe (ne avevamo parlato qui). La refurtiva veniva quindi trasportata in Italia e venduta a un ricettatore, nel frattempo identificato e interrogato. 

La polizia ha recuperato parte dei materiali rubati. I danni alle proprietà ammontano a circa 30’000 franchi. 

Le principali ipotesi di reato contro i tre finiti in manette sono di furto aggravato, ripetuto danneggiamento e ripetuta violazione di domicilio. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Pamela Pedretti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LOSONE
1 ora
Valigia sospetta, isolata la zona attorno alla Raiffeisen
È successo questa mattina verso le 8.30. Un uomo con volto coperto avrebbe preso a calci la borsa
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
1 ora
Volo di 6 metri nel teatro, rischia la vita
Grave un addetto alla manutenzione. Da chiarire le cause dell'incidente
CANTONE
1 ora
Coronavirus: «Necessari esami rapidi, il Ticino sarà d'esempio»
Lo specialista basilese: «La chiusura delle frontiere o i controlli alle dogane sono inutili»
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
2 ore
Boato a scuola: usato un ordigno "da bancomat"
Tra le ipotesi al vaglio quella di una sorta di "test" dell'esplosivo. I danni? Tra i 30 e i 50 mila franchi
LUGANO
2 ore
Da Lugano a Zurigo: ecco come nasce un ingegnere gestionale
Mattia Ceraudo ha 29 anni. Da piccolo voleva fare il calciatore. Dopo la Supsi è andato a Rotterdam. Oggi è un manager
CAPRIASCA
3 ore
Il coronavirus mette a rischio il carnevale
Gli organizzatori dei festeggiamenti di Tesserete si dicono pronti ad annullare l'evento «qualora fosse richiesto»
BRIONE SOPRA MINUSIO
4 ore
Gli asini scappano, interviene la protezione animali
Irregolarità sulla gestione delle bestie? Partita la segnalazione di routine al veterinario cantonale
VIDEO
MERIDE
5 ore
Voglio andare alla Posta a pagare con i fossili, ma non si può
Le agenzie postali si stanno infilando ovunque. Anche alla RSI. Quella di Comano, però, non è stata la prima follia
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
12 ore
Il Coronavirus non ferma il Rabadan
Nel giorno del “primo caso in Ticino” si chiude la 157edizione del carnevale. Il video di Tio/ 20Minuti tra la gente
CANTONE
13 ore
Coronavirus, nel caos c’è chi diffonde fake news
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volontariamente modificati. Seguite i canali ufficiali
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile