CANTONE
16.07.18 - 20:400
Aggiornamento : 17.07.18 - 09:35

«Le casse malati private? Sanguisughe, vanno poste sotto controllo pubblico»

Il duro attacco dei comunisti dopo il caso del 12enne malato di cancro: «Iniziamo un’operazione di boicottaggio»

LUGANO - Raccolte fondi e molte reazioni. La notizia della cassa malati che non intende coprire le spese per il trattamento di un 12enne malato di cancro ha scosso nel profondo la popolazione. E continuano a susseguirsi le reazioni.

«Una storia che fa rabbrividire - commenta il Partito Comunista in una nota giunta in serata -. È la prova che nella ricca Svizzera il diritto alle cure mediche non è ancora garantito e che la privatizzazione della sanità sta diventando pericolosa per la comunità».

I comunisti trovano «comprensibile umanamente» che molti cittadini abbiano aderito a una colletta, per raccogliere fondi a sostegno della famiglia colpita, ma ritiene pure che non sia questa una soluzione: «Da anni stiamo pagando premi di cassa malati in perenne aumento e ora le assicurazioni private arrivano persino a rifiutare le cure a un ragazzo malato di cancro - si legge ancora nel comunicato -. E’ inammissibile!».

Il Partito Comunista chiede il nome della cassa malati in questione per «iniziare un’operazione di boicottaggio e dare subito via a una battaglia politica e giuridica per punirla». Quindi riflette su una soluzione possibile. «Bisogna infine capire che queste situazioni continueranno a succedere finché non si andrà alla radice dei problemi: abolire questa giungla di casse malati private che fanno profitti sulle malattie dei cittadini è un dovere civico».

La nota conclude con una richiesta, quella che il sistema sanitario sia nazionalizzato. «Ci vuole una cassa malati unica, pubblica e coi premi in base al reddito e alla sostanza».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
5 ore
Inchiesta ex Macello: i municipali saranno interrogati martedì
Entrano nel vivo le verifiche ordinate dal Ministero pubblico rispetto alla procedura di demolizione dello stabile.
CANTONE
1 gior
Siete pronti a riaprire l'ombrello?
Da domani in Ticino ritornano temporali e la pioggia ci accompagnerà fino a venerdì tirandoci fuori dalla zona canicola
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Ecco qui i nuovi treni delle FLP
Presentati oggi ad Agno sostituiranno i “veterani” del 1978. Zali: «Un passo non da poco verso il futuro»
FOTO
ACQUAROSSA
1 gior
Centauro cade, la moto prende fuoco
Incidente poco prima delle 6 sulla strada cantonale, all'altezza di Lottigna
MENDRISIO
1 gior
La versione degli studenti: niente aggressione alla polizia
I presenti ai fatti avvenuti nelle prime ore di venerdì contestano la ricostruzione su ogni punto.
CANTONE
1 gior
Dal Ticino una mano al Nepal: inviati 20 concentratori d'ossigeno
L'importante donazione per contrastare il coronavirus giunge dall'associazione Kam For Sud
TENERO
2 gior
Scompare in acqua, è in pericolo di vita
Principio di annegamento al lido Mappo. Un 83enne grigionese è stato ricoverato in condizioni critiche
MENDRISIO
2 gior
Poliziotti attaccati da una ventina di giovani: due arresti
In totale sono sette le persone che sono state medicate al Pronto soccorso.
RIVA SAN VITALE
2 gior
Frontale a Riva: due feriti
Gli occupanti delle due automobili coinvolte avrebbero riportato lesioni non gravi.
CANTONE
2 gior
Tre casi di variante Delta in Ticino
Il medico cantonale Merlani e il direttore del Dss De Rosa in conferenza stampa: segui la diretta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile