Immobili
Veicoli
LOCARNO
08.12.16 - 12:240
Aggiornamento : 13:50

Niente luci di Natale, i commercianti di Locarno in rivolta

La scelta del Municipio di risparmiare sulle illuminazioni fa discutere. I negozi di Via Ramogna lanciano una colletta. In Largo Zorzi si chiedono: «Che fine hanno fatto quelle dell'anno scorso?»

LOCARNO - Le luci sono una parte importante delle festività natalizie. Creano ambiente. E attirano gli sguardi di grandi e piccini. Sotto Natale i comuni ticinesi sono addobbati da ogni sorta di decorazione. Da Lugano a Bellinzona, da Chiasso a Locarno. Soprattutto nei centri cittadini dove la gente si ritrova per festeggiare il Natale è un pullulare di luci e scintillii.

Ma in via alla Ramogna a Locarno non è così. Proprio in una delle città a maggior vocazione turistica del Cantone, una via non lontana da Piazza Grande è infatti rimasta al buio «per motivi di budget». Una situazione che non è andata giù ai commercianti della strada che hanno lanciato, anche in maniera polemica, una colletta per avere le luci natalizie.

Tutti gli esercizi commerciali della via hanno aderito alla raccolta fondi. Tutti uniti per lanciare un messaggio. «In via Ramogna mancano le luci natalizie. Aiutateci a far brillare la nostra via. Purtroppo il Comune non finanzia per mancanza di budget». 

Questo è il primo anno che il Municipio non organizza le luci nella via. Ma le commesse del Chicoree, un negozio di vestiti, non si sorprendono. «Anche negli scorsi anni eravamo sempre gli ultimi ad avere le illuminazioni» - ci raccontano. Una scelta strana quella del Comune, visto che, come sottolineano le nostre interlocutrici, «la via è una delle principali entrate per Locarno».

Ma le critiche all'operato del Comune non finiscono qui. E altre lamentele piovono da una commerciante di Largo Zorzi. «Se non fosse per noi Locarno non sarebbe per nulla natalizia». Le lucine che tappezzano la via sono infatti state messe dai privati e non dal Municipio. «Anche noi non possiamo fare i salti mortali. Bisogna fare di più. Poi non lamentiamoci che i turisti non sono più attirati a trascorrere qui le feste». 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Viperus 5 anni fa su tio
Finalmente qualcuno che elimina quelle lucine del cavolo, era ora!
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile