Immobili
Veicoli
tipress
MENDRISIO
24.01.22 - 11:260

Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi

I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia

MENDRISIO - Falsi poliziotti, falsi nipoti, chi più ne ha più ne metta. La Polizia cantonale mette in guardia su una serie di telefonate truffaldine segnalate in Ticino nelle ultime settimane. Le vittime sono come sempre gli anziani. 

Il modus operandi, avverte la polizia, non è nuovo: la vittima viene contattata da una persona che cerca di carpire abilmente informazioni sulla sua sfera privata, e la convince a consegnare ingenti somme di denaro. Le modalità sono però più articolate rispetto al passato. 

Una delle trovate più recenti, è quella di chiedere con insistenza una grossa somma per coprire le spese per la cauzione di un congiunto, responsabile di un grave incidente della circolazione. Facendo leva sullo scarso tempo a disposizione (poche ore) per evitare la carcerazione, spronano la vittima a immediatamente effettuare il prelevamento (diverse decine di migliaia di franchi che una terza persona passerà poi a ritirare). Le telefonate giungono principalmente su telefoni fissi e, laddove è presente un display sull'apparecchio, il numero chiamante appare come "sconosciuto".

Da notare poi che, agendo dall’estero e nell’intento di rendere difficile la loro identificazione, i malviventi tendono ad avvalersi di persone residenti o attive in Ticino (spesso autisti o conducenti di taxi) che con un pretesto e in cambio di un compenso, vengono incaricate di andare a ritirare al domicilio della vittima il pacchetto contenente il denaro da trasportare oltre i confini nazionali. Chi si presta a questo genere di attività - precisa la polizia - si rende così perseguibile penalmente.

In Germania nei giorni scorsi le autorità tedesche in collaborazione con la Polizia cantonale hanno fermato due uomini e una donna che stavano viaggiando con 40mila franchi consegnati da un'anziana del Mendrisiotto. 

Un'altra truffa consiste nel convincere la vittima a prelevare tutti i propri risparmi in banca - a causa di presunti rischi legati alla cyber-criminalità - e a nasconderli in giardino o fuori dall'abitazione. Nottetempo i truffatori potranno così appropriarsene indisturbati. Per dare consistenza all’inganno, gli autori si avvalgono infatti di un sistema che permette di camuffare il proprio numero; simulandone uno ricollegabile in qualche modo alla polizia (ad esempio +41 91 117 117). 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
20 min
Covid, terapie intensive vuote
È la prima volta da oltre 10 mesi. Negli ospedali ticinesi restano ricoverate 43 persone
CANTONE
3 ore
Nebbia sul frontaliere che si porta a casa l’auto della ditta
Nasce il Registro dei Veicoli Immatricolati all’Estero. Chi non si iscrive, rischia il sequestro del veicolo.
LAMONE
3 ore
Quattro poliziotti finiscono sotto indagine
Si tratta di un terzo dell'effettivo della Polizia del Vedeggio. E sarebbe coinvolto anche il vicecomandante.
CANTONE
5 ore
Il taglio record nel bosco... dopato dallo scirocco
Una notte tempestosa all'origine del primato ticinese della produzione legnosa
LOSONE
15 ore
Il "re del karaoke" insegna calcio e inglese ai ragazzini
Sfida estiva per lo showman Jimmy Smeraldi: «Abbino pallone e apprendimento della lingua. Ci divertiremo».
CANTONE
18 ore
Turisti spaventati dai lupi? «Il problema non esiste»
I lupi, contrariamente a quanto affermato da Germano Mattei, non influenzerebbero negativamente il turismo ticinese.
CANTONE
18 ore
Il vaiolo delle scimmie «non è il coronavirus»
Giorgio Merlani tranquillizza tutti sulla malattia: «Per contrarla ci vuole un contatto molto stretto e prolungato».
CANTONE
21 ore
Anche in ospedali, cliniche e case anziani si ritorna (quasi) alla normalità
L’andamento epidemiologico attuale permette di allentare ulteriormente le misure di protezione in atto.
POSCHIAVO (GR)
22 ore
L'amo tocca i fili della corrente: pescatore muore folgorato
La tragedia è avvenuta domenica mattina nel fiume Val Pednal, a Li Curt nel Comune di Poschiavo.
CANTONE/SVIZZERA
1 gior
Fa troppo caldo, anche per lavorare?
La colonnina di mercurio sta superando nuovi record già nel mese di maggio
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile