Tipress
CANTONE
13.06.21 - 20:150
Aggiornamento : 14.06.21 - 08:09

«Chiunque gioca sulle paure finisce per vincere»

Legge sul terrorismo, Paolo Bernasconi preoccupato: «Si rischia di arrivare a controllare perfino gli animalisti».

LUGANO - Il sì del potenziamento alle misure di polizia nella lotta contro il terrorismo, non coglie di sorpresa l’ex procuratore pubblico Paolo Bernasconi che insieme ad altri ex colleghi aveva presentato ricorso contro la nuova legge.  “È stata una campagna fondata sulla paura del terrorismo, e chiunque gioca sulle paure finisce per vincere” commenta Paolo Bernasconi raggiunto al telefono.

E ora? Ora non resta che vigilare. In molti hanno capito il pericolo rappresentato dai nuovi poteri per la polizia politica. “In Ticino e in Svizzera è stata creata una piattaforma informatica di giuristi che continuerà a vigilare e a ricorrere contro ogni possibile abuso. Il Parlamento dovrà continuare ad esercitare le sue funzioni di controllo sulla polizia politica perché ormai con questa legge il controllo diretto giudiziario è stato tolto”.

Sarà dunque compito del Consiglio federale informare periodicamente il Parlamento riguardo il numero delle persone che verranno schedate. “Non dimentichiamoci che negli anni scorsi migliaia di persone sono state schedate – ricorda Bernasconi  - sarà importante che il Parlamento venga puntualmente informato della natura delle organizzazioni soggette al controllo, ed evitare che si arrivi a pedinare associazioni ambientaliste, attivisti per i diritti umani, organizzazioni di dissidenti o perfino animalisti”.

Sulla Legge, come si sa, pesano diversi ricorsi pendenti. Quante possibilità ci sono che il Tribunale federale arrivi a definire nulla la votazione? “Lo scarto tra i sì e i no non è colossale. Uno scarto minimo non costituisce un ostacolo per il Tribunale federale che potrebbe finire per accogliere i vari ricorsi e di conseguenza annullare la votazione”.

 La Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo è passata con il 56.6% a livello svizzero e  57.2% a  livello ticinese.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CURIO
13 ore
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
13 ore
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
13 ore
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
14 ore
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
16 ore
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
19 ore
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
21 ore
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
CANTONE
23 ore
In Ticino 18 positivi e due nuovi ricoverati
I pazienti Covid che necessitano di cure ospedaliere salgono a 11 in tutto.
FOTO
CANTONE
1 gior
«Dentro il tunnel c'era uno scenario apocalittico»
Era il 24 ottobre 2001, quando nella galleria del San Gottardo morirono undici persone in un tragico incendio
CANTONE
1 gior
«Le ragazze non sono tornate»
Da qualche mese i locali a luci rosse dovrebbero aver ripreso l'attività a pieno regime. Ma così non è.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile