Municipio Monteggio / Deposit
CANTONE / CONFINE
14.03.21 - 14:220
Aggiornamento : 24.03.21 - 13:11

Stop anche al sushi da Como

L'offerta di un noto ristorante frequentatissimo dai ticinesi aveva attirato molta gente al valico di Chiasso

Il dirigente dell'Ufficio delle dogane di Como: «Non può passare il messaggio che soluzioni alternative border line consentano di aggirare i divieti posti a tutela della salute pubblica».

PONTE CHIASSO - "Abiti nella zona di Chiasso, Balerna, Mendrisio o Lugano? Abbiamo una bellissima notizia per te. Se non puoi venire da noi, ti raggiungiamo noi alla dogana con il tuo sushi preferito". Così recita la campagna lanciata a inizio marzo da un noto locale di Como, frequentatissimo dai ticinesi. Un invito rivolto alla clientela ticinese, che può ritirare l'ordine alla dogana di Chiasso "tutti i giorni a pranzo alle 13:15 e a cena alle 20:15". Ma tanto non è durata. Perché l'Agenzia delle dogane italiana ha deciso di vietare formalmente il passaggio di consegna del cibo d’asporto.

Di sushi al confine si era già parlato dalle parti di Ponte Cremenaga, Fornasette e Ponte Tresa. Quando il Municipio di Monteggio aveva denunciato la situazione a polizia, Cantone, Confederazione e servizi doganali. L'Amministrazione federale delle dogane (AFD) aveva reagito prevedendo la presenza di personale anche nelle ore serali per preservare «la sicurezza della popolazione e la corretta gestione della viabilità nell’area doganale». Ora "il problema" viene affrontato anche a Chiasso e dalla parte italiana.

Lo scorso weekend, infatti, pare che l'offerta da parte del noto ristorante di Como abbia attirato orde di ticinesi in dogana, stando a La Provincia, con la creazione di «ingiustificati assembramenti di cittadini provenienti dalla Svizzera». E - così come aveva già fatto l'AFD - la parte italiana ha voluto precisare che l’area doganale non è idonea per essere utilizzata quale zona di scambio di merce, come il sushi, e ha dato precise disposizioni di vigilare sia all'Agenzia delle Dogane, sia ai militari della Guardia di finanza.

Luca Pignanelli, dirigente dell’Ufficio delle dogane di Como, ha firmato una nota in cui spiega che «gli spazi doganali sono asserviti esclusivamente al servizio di dogana per il transito dei flussi turistici o dei lavoratori frontalieri». E ha aggiunto: «In nessun caso possono essere considerati un punto di ritrovo e di consegna di merci». 

Rien ne va plus, dunque. Il sushi, chi lo vuole, dovrà ordinarlo in Ticino. «Pur comprendendo le difficoltà contingenti per molti operatori economici del territorio legate alla pandemia e ai divieti di spostamento - ha concluso Pignanelli -, non può passare il messaggio che soluzioni alternative border line consentano di aggirare i divieti posti a tutela della salute pubblica, attraverso modalità irregolari e con conseguenze (gli assembramenti osservati) che quei divieti tendono a evitare».

FB
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
19 min
Nez Rouge ti porta a casa, ma solo se hai il Covid Pass
«Faremo scontenti alcuni volontari e utenti, ma la sicurezza è fondamentale», così il presidente René Grossi.
LUGANO
1 ora
Condannato il cacciatore che uccise un amico
Durante una battuta di caccia, lo aveva scambiato per un cinghiale.
LUGANO
1 ora
Il cartello italiano dà fastidio
Il consigliere comunale Omar Wicht protesta per un cantiere "poco svizzero" a Lugano
CANTONE
2 ore
La prima notte sotto zero
MeteoSvizzera segnala pericolo di gelo a partire da mezzanotte nel Luganese
LUGANO
4 ore
Pandemia meno grave del previsto: gettito fiscale +12 milioni
Nonostante un aumento contenuto dei costi (+1,71%), il calo dei ricavi (-4,13%) influiscono sui conti della città.
POSCHIAVO (GR)
4 ore
Colpisce il muro e si capovolge, 19enne esce illeso dall'incidente
Il giovane, con la patente in prova, era alla guida in stato di inattitudine.
CANTONE
9 ore
Prime valutazioni per la civica a scuola
A due anni dall'entrata in vigore della modifica di legge, il Governo ha approvato il primo Rapporto di valutazione.
CANTONE
9 ore
In Ticino 25 nuovi contagi. I ricoverati restano 8
Attualmente due persone si trovano in cure intense a causa del Covid.
CANTONE
11 ore
Pochi funghi, 14 intossicati
Non è stata una stagione felice per gli appassionati in Ticino. Anche dal punto di vista sanitario. 
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
I tempi cambiano e il 162 va in pensione
Alla fine del mese verrà disattivato il bollettino meteo consultabile telefonicamente.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile