TiPress/Suter
CANTONE
14.03.21 - 12:070

Un anno dalla prima chiusura dei ristoranti

Massimo Suter: «Le nostre attività, i nostri clienti e i nostri collaboratori non vogliono vederci gettare la spugna!»

LUGANO - È passato un anno. Era il 14 marzo quando la pandemia di Covid-19 ha imposto la prima chiusura di bar e ristoranti, per limitare i contagi. Una data che Massimo Suter, presidente di GastroTicino e vicepresidente di GastroSuisse, non poteva che ricordare. Un'occasione per "mettere i puntini sulle i" ancora una volta, qualora quanto detto finora non fosse sufficiente. «Siamo davanti a un abisso in apparenza senza fine», scrive.

Da allora la pandemia ha portato a riaperture e chiusure in diverse attività, ristorazione compresa. «Quella che doveva essere un’eccezione, una transitiva ingerenza statale nelle nostre attività, a distanza di un anno fa sì che non si vedano, non solo la luce, ma nemmeno le pareti del famoso tunnel», sbotta però Suter.

E l'ultima delle dichiarazioni del Consiglio federale - che ha messo in consultazione la possibilità, qualora la situazione epidemiologica lo permettesse, di riaprire il 22 marzo solo le terrazze esterne - è l'ennesima che fa infuriare il presidente di GastroTicino. «L’attività economica necessita di una chiara visione e la riapertura va annunciata con un sufficiente anticipo per permettere alle nostre aziende di organizzarsi al meglio - aggiunge -: è inaccettabile e irriverente l’ipotesi 19 marzo vs 22 marzo con un improponibile preavviso di 3 giorni, 2 dei quali festivi!».

In questo anno la voce di Massimo Suter si è fatta insistentemente sentire. E ancora lo farà: «Ulteriori chiusure non suffragate da dati, cifre e dati comprovati e chiari, non sono né accettabili né sostenibili», conclude.

(L'intera lettera è disponibile in allegato)

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Meck1970 4 mesi fa su tio
E si può sapere che cos'ha fatto GastroTicino in quest'anno per tutelare i loro soci ? Piangere e dire che si è delusi non serve a nulla.
seo56 4 mesi fa su tio
🥴🥴🥴🥴
Tato50 4 mesi fa su tio
Certo che il Consiglio Federale, lasciando le aperture solo sulle terrazze, forse non si è reso conto della disparità di trattamento tra che le ha e chi no ! Vorrei vedere come mangiano 100 persone in terrazza se arriva di colpo un temporale; il conto lo mandano a Berset visto che per il parrucchiere spende poco? Fossi nei ristoratori metterei tavoli e sedie sulla strada per chi lo spazio esterno non ce l'ha ;-((((
ciapp 4 mesi fa su tio
@Tato50 concordo hai ragione ho visto dei ristoranti che si sono gia organizzati con dei gazzebo sui parcheggi adiacente al ristorante ! a Bersel e tutto il suo team task force , diffida da tutti i ristoranti a vita
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BREGAGLIA (GR)
8 min
Si schianta col parapendio: ventiquattrenne ferito
Era appena decollato dal rifugio di Albigna, in Val Bregaglia, quando è precipitato su un terreno roccioso
CANTONE
8 min
In cerca dell'amore ideale... ma con un occhio ai soldi
È possibile trovare l'anima gemella perfetta? Una serie di testimonianze dicono che...
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
In arrivo un'altra ondata di (forti) piogge
Le precipitazioni toccheranno soprattutto il Ticino meridionale, dove fino a giovedì sono attesi 100 millimetri d'acqua
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Panne sulla rete Swisscom: problema risolto
Diversi utenti segnalavano l'interruzione della connessione internet e di altri servizi
CONFINE
4 ore
Como, il cantiere crea-caos sull'A9 è stato tolto
La retromarcia di Autostrade dopo il lunedì d'inferno. I lavori, però, ripartiranno a breve
FAIDO
4 ore
Si cerca Aligi Campi
L'uomo, 86 anni, ha fatto perdere le sue tracce nel tardo pomeriggio di ieri sui monti di Bodio
CANTONE
5 ore
I nuovi positivi sono 28
Negli ospedali sono ricoverate 9 persone a causa del virus
CANTONE
7 ore
Se l'albergo diventa un po' "casa mia"
Diversi i progetti di nuove strutture turistiche che cercano finanziatori attraverso il crowdfunding
CANTONE
9 ore
La Delta non ferma i set ticinesi
In arrivo altre tre produzioni importanti. La Ticino Film Commission: «Richiesta aumentata con la pandemia»
CANTONE
9 ore
«Con le tende forate, ma tanta voglia di vacanza»
Il maltempo non frena i campeggiatori. In Ticino le cancellazioni ci sono, ma meno del previsto.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile