Ti Press (archivio)
BELLINZONA
25.02.21 - 18:400
Aggiornamento : 23:37

Esplosioni a Bellinzona, condannato il 22enne

Il giovane aveva confezionato l'ordigno che causò danni alle Scuole elementari sud.

Inflitta una pena (sospesa) di tre anni e mezzo.

BELLINZONA - Il 22enne ritenuto responsabile di una serie di esplosioni, avvenute nel Bellinzonese fra gennaio 2019 e marzo 2020, è stato condannato a tre anni e sei mesi di carcere (sospesi in favore di un trattamento psicoterapeutico stazionario). L'accusa aveva chiesto quattro anni e mezzo, la difesa si era battuta per un massimo di 24 mesi sospesi.

Uno degli ordigni - ricordiamo - era stato fatto esplodere alle Scuole sud di Bellinzona, mandando in frantumi una ventina di vetri della facciata e causando danni per 18mila franchi. Oltre al "botto" avvenuto in via Lugano, il 22enne è stato riconosciuto colpevole di altre cinque esplosioni avvenute nella zona golenare.

Il suo agire - riferisce la Rsi - era dovuto sostanzialmente alla noia e alla frustrazione. Alla Corte ha spiegato che importava dei petardi dalla Polonia (proibiti in Svizzera) e che li faceva esplodere in zone discoste, facendo attenzione a non mettere a rischio altre persone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile