Immobili
Veicoli
Repubblica e Cantone Ticino
CANTONE
24.01.21 - 08:040
Aggiornamento : 10:01

I nostri vaccini sono nelle loro mani

Il preparato Pfizer/BioNTech viene trasportato a una temperatura di -75°C dalla ditta Galliker, con sede a Sant'Antonino.

Il direttore della sede ticinese: «Avere questa responsabilità è per noi molto arricchente dal punto di vista umano».

SANT'ANTONINO - La campagna di vaccinazione in Ticino è partita lunedì 4 gennaio dalle case anziani. E ora si prosegue a ritmo spedito, nonostante qualche intoppo legato alla fornitura. I preparativi e l'organizzazione hanno richiesto un po' di tempo. Come ormai noto, infatti, il preparato di Pfizer/BioNTech (il primo omologato in Svizzera, a cui fa seguito quello "più maneggiabile" di Moderna) pone delle sfide a livello logistico: ha delle modalità di conservazione a -70°C e dal momento in cui il prodotto viene tolto da questa temperatura si hanno cinque giorni disponibili per somministrare le 975 dosi contenute in ogni scatola. La distribuzione è quindi stata affidata in 15 cantoni, Ticino compreso, alla ditta Galliker, specializzata e autorizzata da Swissmedic a trasportare e gestire medicamenti che richiedono il rispetto della catena del freddo.

E la Galliker Transport AG ha una sede anche nel nostro cantone, a Sant'Antonino. Una fortuna per noi, perché permette di sfruttare appieno questi cinque giorni senza "perderne" una parte nel viaggio dalla Svizzera interna.

Che effetto fa essere "responsabili" del bene più prezioso di questo inizio d'anno? Lo abbiamo chiesto al responsabile della filiale ticinese, Stefano Mohr.
«È un servizio importante che gratifica e responsabilizza il nostro personale. Poter mettere a disposizione della comunità in un periodo così delicato la nostra esperienza e le nostre strutture è sicuramente molto arricchente dal punto di vista umano».

Cosa significa, in termini pratici, per l'azienda e per la sede ticinese nello specifico?
«Galliker riceve i mandati di trasporto direttamente dalle autorità cantonali e, al momento in cui il prodotto arriva sulla nostra piattaforma, sulla base delle loro indicazioni procediamo a effettuare le consegne del vaccino».

Come si è riorganizzata la sede di Sant'Antonino per occuparsi di questo importante mandato?
«A dipendenza del numero di mandati giornalieri, organizziamo il numero di equipaggi necessari a svolgere questo servizio. Un equipaggio è sempre composto da due autisti (che hanno ricevuto una formazione specifica) e di un mezzo frigorifero a temperatura controllata».

Come vi muoverete quando le dosi a disposizione aumenteranno, nel corso dei prossimi mesi?
«Parliamo comunque di invii con dimensioni relativamente piccole. L’aumento delle dosi disponibili pertanto non avrà un grande influsso sulla nostra organizzazione. Siamo comunque preparati a sostenere un numero elevato di invii giornalieri».

I collaboratori hanno dovuto ricevere una formazione supplementare?
«Tutti i nostri dipendenti hanno una formazione di base sulla gestione dei prodotti farmaceutici. Una cerchia di collaboratori ha avuto, in questo caso, una formazione specifica supplementare sia sulla gestione del prodotto, sia sui comportamenti da tenere».

Il fatto di avere una sede in Ticino pensate abbia avuto un ruolo nella scelta di affidare il mandato alla vostra azienda?
«Avere filiali certificate e autorizzate da Swissmedic su tutto il territorio nazionale ha sicuramente contribuito a fare in modo che la nostra società fosse presa in considerazione».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
14 ore
Il Ceresio è da livello B... una secca da record
Non piove da mesi, il bacino è ai minimi storici e tra i proprietari di imbarcazioni cresce il malcontento
CANTONE
14 ore
Nessun distretto sfugge ai radar
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 31 gennaio al 6 febbraio
CANTONE
17 ore
Droni peggio degli avvoltoi: rischiano di rovinare il nido del Gipeto
«Lasciamo tranquilli questi rapaci» è l'appello lanciato da Ficedula ai disturbatori
FOTO
BELLINZONA
19 ore
Dorme al gelo, lo aiutano e tenta la fuga
Un giovane, al freddo, in un sacco a pelo. È quanto osservato questa mattina di fronte a un negozio in via Henri Guisan
CANTONE/ITALIA
20 ore
Ancora uno sciopero, Tilo fermi domenica in Italia
Disagi per chi viaggerà tra il Ticino e l'Italia domenica. Circoleranno solo gli Eurocity
CANTONE
1 gior
«Don Tamagni si sente come se il mondo gli fosse crollato addosso»
La solitudine del prete in carcere per avere rubato 800.000 franchi. Nonostante tutto, riceve visite e sostegno.
AGNO
1 gior
L'operaio schiacciato da un macchinario è deceduto
Si tratta di un 51enne svizzero domiciliato nel canton Zurigo.
LUGANO
1 gior
Frontaliere, ma «vive in Marocco»
Nuovi dettagli sul caso del presunto prestanome della 'ndrangheta con un piede in Ticino
LUGANO
1 gior
Lugano, dopo anni in calo, diventa più grande
Nel corso del 2021 la popolazione è aumentata di 95 unità.
CANTONE
1 gior
«La cassa nera mi è stata ordinata»
Al Tribunale militare parlano l’ex comandante Antonini e l’ex capo dello stato maggiore delle guardie di confine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile