fotolia
CANTONE
03.08.20 - 07:100
Aggiornamento : 11:53

Gli "sboroni" non hanno paura

Auto truccate e rumorose: la Polizia fa controlli mirati. Ma chi opera nel settore non teme conseguenze

I garagisti: «Chi ha una marmitta omologata non ha nulla da temere». Ma resta il problema del fai-da-te

LUGANO - Sarà il silenzio delle strade durante il lockdown. Sarà la voglia di sfogarsi. Negli ultimi mesi, i motori rombanti in Ticino hanno fatto più rumore del solito. La Polizia cantonale ha ricevuto «numerose segnalazioni» da parte di cittadini infastiditi, e ha dichiarato guerra alle marmitte truccate. Controlli mirati, notte e giorno, a caccia di decibel in eccesso. 

Gli "sboroni" abbasseranno il volume? Non è detto. Molti bolidi prevedono la possibilità di smorzare il suono degli scarichi, attraverso delle valvole collegate alla postazione di guida. «Mi basta schiacciare un bottone» racconta un appassionato. «In caso di un controllo, sono tranquillo». 

E difatti nei garage specializzati non c'è stata, finora, una corsa ai ripari. Anzi: gli amanti della sgasata «continuano a venire a farsi montare marmitte potenti, senza preoccupazione» spiegano dalla Mgl Motorsport di Lugano. «Parliamo di componenti omologati, con tutte le certificazioni del caso». 

Anche Mario Ravasi, "re" degli autoricambi nel Mendrisiotto, conferma: «Chi lavora regolarmente non ha nulla da temere. In Svizzera vigono regole ferree per l'importazione e l'omologazione dei ricambi. Quando giro per strada non sento, onestamente, tutti questi rumori molesti. È un falso problema». 

Eppure la Polizia riceve «costantemente» segnalazioni da parte di cittadini che «vorrebbero passare serate tranquille, senza dover subire rumori inutili e molesti», spiegano dal V Reparto stradale della Cantonale. Nel mirino in particolare ci sono le modifiche fai da te, realizzate acquistando ricambi su internet od oltre confine. «I veicoli conformi alla legge sulla circolazione non sono oggetto di contravvenzione». 

A meno che gli sgasoni si rendano protagonisti di comportamenti particolarmente - e volutamente - molesti. Ad esempio mandando "su di giri" le auto nei centri cittadini o in orari notturni: ad Aarau il mese scorso quattro giovani si sono visti sequestrare i loro bolidi truccati, per questo motivo. «Anche in Ticino vengono puniti questi atteggiamenti» spiega la Polizia. L'anno scorso sono stati 72 i veicoli segnalati a Camorino per modifiche illegali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile