fotolia
CANTONE
03.08.20 - 07:100
Aggiornamento : 11:53

Gli "sboroni" non hanno paura

Auto truccate e rumorose: la Polizia fa controlli mirati. Ma chi opera nel settore non teme conseguenze

I garagisti: «Chi ha una marmitta omologata non ha nulla da temere». Ma resta il problema del fai-da-te

LUGANO - Sarà il silenzio delle strade durante il lockdown. Sarà la voglia di sfogarsi. Negli ultimi mesi, i motori rombanti in Ticino hanno fatto più rumore del solito. La Polizia cantonale ha ricevuto «numerose segnalazioni» da parte di cittadini infastiditi, e ha dichiarato guerra alle marmitte truccate. Controlli mirati, notte e giorno, a caccia di decibel in eccesso. 

Gli "sboroni" abbasseranno il volume? Non è detto. Molti bolidi prevedono la possibilità di smorzare il suono degli scarichi, attraverso delle valvole collegate alla postazione di guida. «Mi basta schiacciare un bottone» racconta un appassionato. «In caso di un controllo, sono tranquillo». 

E difatti nei garage specializzati non c'è stata, finora, una corsa ai ripari. Anzi: gli amanti della sgasata «continuano a venire a farsi montare marmitte potenti, senza preoccupazione» spiegano dalla Mgl Motorsport di Lugano. «Parliamo di componenti omologati, con tutte le certificazioni del caso». 

Anche Mario Ravasi, "re" degli autoricambi nel Mendrisiotto, conferma: «Chi lavora regolarmente non ha nulla da temere. In Svizzera vigono regole ferree per l'importazione e l'omologazione dei ricambi. Quando giro per strada non sento, onestamente, tutti questi rumori molesti. È un falso problema». 

Eppure la Polizia riceve «costantemente» segnalazioni da parte di cittadini che «vorrebbero passare serate tranquille, senza dover subire rumori inutili e molesti», spiegano dal V Reparto stradale della Cantonale. Nel mirino in particolare ci sono le modifiche fai da te, realizzate acquistando ricambi su internet od oltre confine. «I veicoli conformi alla legge sulla circolazione non sono oggetto di contravvenzione». 

A meno che gli sgasoni si rendano protagonisti di comportamenti particolarmente - e volutamente - molesti. Ad esempio mandando "su di giri" le auto nei centri cittadini o in orari notturni: ad Aarau il mese scorso quattro giovani si sono visti sequestrare i loro bolidi truccati, per questo motivo. «Anche in Ticino vengono puniti questi atteggiamenti» spiega la Polizia. L'anno scorso sono stati 72 i veicoli segnalati a Camorino per modifiche illegali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
Una notte di (relativa) quiete dopo la tempesta
«Abbiamo terminato gli interventi e nella notte non abbiamo ricevuto nessuna richiesta», spiega Alberto Ceronetti.
CANTONE
3 ore
Pronto, centro vaccini? Due ore senza risposta
I tempi di attesa per parlare con il numero verde cantonale possono essere molto lunghi. Colpa delle vacanze?
BELLINZONA
3 ore
Paglia, i reclamatori seriali e le sue memorie
L'ex municipale, che se ne andò in seguito alla questione dei sorpassi milionari, si racconta in un libro.
FOTO
MENDRISIOTTO
16 ore
«Limitare gli spostamenti nelle zone colpite»
Emergenza nel Mendrisiotto: costituito uno Stato Maggiore regionale di condotta. L'appello della polizia agli abitanti
MESOCCO (GR)
17 ore
L'A13 piena di rotoli di plastica
Si tratta del carico che un mezzo ha perso lungo la semiautostrada in territorio di Mesocco
ROVEREDO (GR)
21 ore
Il lupi fanno incetta di pecore, anche in Mesolcina
Diverse predazioni sono avvenute in varie zone dei Grigioni. Ordinato l'abbattimento di un esemplare
CANTONE
23 ore
Covid: 31 nuovi casi, oltre la metà dei ticinesi sono vaccinati
Stabili i ricoverati, che rimangono a quota 12. Le cure intense ospitano 4 di loro.
CANTONE
1 gior
C'è un pacco sospetto per te
I pirati informatici sono in agguato: e via mail si spacciano per la Posta
CANTONE
1 gior
Viaggi e svaghi all'osso... i ticinesi pagano le tasse
La pandemia colpisce duramente il gettito, ma nella cassa delle persone fisiche le entrate sono tornate a crescere
CANTONE
1 gior
«Gli alberghi sono aperti a qualsiasi tipo di ospite»
Pernottamenti solo per vaccinati? Per il presidente di HotellerieSuisse Ticino non è un'ipotesi da considerare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile