Tipress
LUGANO
19.06.20 - 20:560
Aggiornamento : 20.06.20 - 08:33

Villa Favorita, Losanna sconfessa la baronessa: «Dovrà pagare»

Ricorso respinto. Thyssen-Bornemisza dovrà pagare le provvigioni all'architetto Gilardoni

La cifra è di 2 milioni e 625 mila franchi che spettano all'architetto per la mediazione nella vendita della prestigiosa villa

LUGANO - LUGANO - Nuova puntata sull’intricata vicenda di Villa Favorita. La baronessa Carmen Tita Thyssen-Bornemisza dovrà pagare le provvigioni (la cifra è di 2 milioni e 625 mila franchi) all’architetto di Maroggia, Angelo Gilardoni, intermediario nella vendita della celebre villa, venduta per 80 milioni di franchi alla famiglia Invernizzi.
Il Tribunale federale di Losanna ha respinto il ricorso presentato dal legale della baronessa, la quale contestava tra l’altro «il non rispetto da parte del mediatore delle condizioni contrattuali» e di non aver rispettato «l'obbligo di comunicare alla mandante l'identità degli interessati all'acquisto». Non solo. Ma contestava pure «la violazione dell'obbligo di fedeltà per avere il mediatore agito anche nell'interesse della parte acquirente, sottacendone appunto l'identità e negoziando un prezzo a lei favorevole».

Come si ricorderà, nel 2012 fu depositato all’Ufficio registri di Lugano il diritto di compera di Villa Favorita per un importo di 102 milioni di franchi.  La villa fu ceduta dopo alcuni anni di trattative ad un prezzo più basso: 80 milioni di franchi alla famiglia Invernizzi.

Ebbene, secondo il Tribunale federale il mediatore «pur avendo negoziato su richiesta» della famiglia Invernizzi «un prezzo inferiore rispetto a quello che prevedeva il diritto di compera del quale beneficiava, si era poi prodigato per aumentare le offerte iniziali del cliente di 70 e 80 milioni di franchi, nel corso di una trattativa delicata tesa a non lasciarsi sfuggire uno dei pochissimi clienti interessati in grado di pagare somme del genere».

Dunque per Losanna «queste circostanze non permettono di concludere che il mediatore avesse agito nell'interesse dell'acquirente in violazione degli obblighi assunti verso la mandante, (ovvero la baronessa, ndr.)».  Una decisione che di fatto respinge il ricorso della baronessa obbligandola a pagare oltre alle spese giudiziarie anche le provvigioni al mediatore: 2'625'000 franchi, il 3 % del prezzo di vendita.

TOP NEWS Ticino
FOTO
CAPRIASCA
1 ora
Incidente a Lugaggia: motociclista ferito
È successo oggi lungo la strada cantonale attorno alle 17.15
LUGANO
1 ora
Cinque ore di domande «puntigliose» e di risposte «precise»
Il sindaco di Lugano Marco Borradori ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa dopo l'interrogatorio in Procura.
CANTONE
3 ore
Oltre un terzo dei ticinesi è completamente vaccinato
Questa mattina al maxicentro di Lugano è stata somministrata la trecentomillesima dose
FOTO
LUGANO
4 ore
Ex Macello, municipali interrogati dalla Procura
I membri dell'esecutivo luganese sono stati ascoltati dai magistrati. Per ora solo come "persone informate sui fatti".
CONFINE
6 ore
Per andare in Italia il modulo PLF non serve più
A patto di viaggiare con un mezzo privato nella fascia di confine e non sostare più di 48 ore
FOTO
LUGANO
7 ore
Una balena di cinque tonnellate "spiaggiata" nel Parco Ciani
L'installazione "Echoes - a voice from uncharted waters" dell'artista Mathias Gmachl è stata presentata questa mattina.
CANTONE
8 ore
La cultura ticinese vale 115 milioni di franchi
L'offerta ha un importante effetto sul settore turistico, come rileva anche un'analisi del BAK
CANTONE
9 ore
Coronavirus: i nuovi positivi sono solo due
Cala anche il numero di persone ricoverate, che scende da tre a due.
MENDRISIO
11 ore
I negozi del Borgo tremano per i prezzi dell'autosilo
Una tariffa di 13 franchi per 5 ore di parcheggio. È polemica sulla struttura di Piazzale alla Valle.
LUGANO
11 ore
Gran premio ciclistico in città, ecco le restrizioni stradali
La gara avrà luogo questa domenica 27 giugno. La polizia indica limitazioni e sbarramenti.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile