Deposit
LUGANO
12.11.19 - 18:360

Su terra ferma, ma si pattinerà su ghiaccio a Natale in Città

L’idea della pista sul lago è stata rinviata al 2020 per allestire la perizia idro-geologica. «Da un pool di sponsor 300mila franchi per un evento di qualità e sociale» rivela Stefano Artioli

LUGANO - Sospesa tra aria e acqua la pista di ghiaccio annunciata per il prossimo Natale in città si farà. Non galleggiante sul lago, come nelle intenzioni, ma saldamente ancorata a terra, nello slargo di Piazza Rezzonico. E sarà ghiaccio vero. 

«Sicuramente i tempi sono stretti - commenta l’imprenditore Stefano Artioli, tra gli sponsor dell’evento - ma il progetto temporaneo di una pista sulla riva ci poteva stare. Però accettiamo di buon spirito che le varie autorità preposte al demanio chiedano perizie idrogeologiche o di altra natura». Accertamenti che sono stati affidati al geologo Urs Luechinger.

Artioli, che è tra i promotori dell’Associazione di Vivi Lugano, aggiunge che «l’iniziativa, che verrà presentata la prossima settimana, ha un piano B che trova una soluzione per quest’anno». La pista si farà in Piazza Rezzonico e avrà le stesse dimensioni, 15 metri per 30, del progetto originario.

Un progetto, quello sul lago, che, si toglie un sassolino Artioli, «sicuramente avrebbe affascinato anche per la sua originalità. Già nelle città di Zurigo, Lucerna e sui Navigli di Milano sono state realizzate iniziative del genere. Vuol dire che sono fattibili». E conclude, sottolineando che la proposta natalizia complessiva nata da una sinergia tra l’Associazione Vivi Lugano e il Comune sarà realizzata anche grazie ai circa 300mila franchi offerti da una ventina di sponsor privati, tra cui anche enti bancari. «È un progetto pensato sui tre anni, così da proporre Lugano tra le mete natalizie internazionali. La pista galleggiante è solo rinviata al Natale 2020».

Commenti
 
Litapeppino 1 mese fa su tio
Certo che se la priorità di Lugano è una piccola pista di ghiaccio sul lago, fa pensare che ci sono persone che non vedono problemi piu importanti da risolvere. L'imprenditore Artioli a tutti i costi ( 300.000 franchi solamente per una perizia, il geologo Urs ha già ricevuto il suo regalo di Natale questo anno ) vuole la pista di ghiaccio dul lago, ma per fare una perizia da 300.000 franchi va in giro a chiedere soldi agli sponsor, io credevo che li metteva di tasca sua. Poi se daranno una eventuale autorizzazione a costruirla, cosa farà Artioli l'imprenditore, andra dal comune di Lugano a chiedere i soldi dei contribuenti, oppure li metterà di tasca sua ? Staremo a vedere.
sedelin 1 mese fa su tio
Sarà per l’anno prossimo a perizie ultimate.
albertolupo 1 mese fa su tio
Ma certo che è fattibile. Tutto è fattibile. Basta non improvvisare.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
11 ore
Processioni, Cassis: «A Pasqua ci ricordate che “la bellezza salverà il mondo”»
Il Consigliere federale è intervenuto in occasione dei festeggiamenti per l’inserimento delle processioni della Settimana Santa nel patrimonio Unesco
VIDEO
CANTONE/VENEZUELA
12 ore
Ecco cosa si inventa il "prete coraggio" per sfamare la gente
Don Angelo Treccani, missionario attivo da anni a El Socorro, ha realizzato una fabbrica accanto alla "sua" fattoria: produce mattonelle con canna da zucchero 
CANTONE / ITALIA
16 ore
«Mille euro in più nella busta paga» per i frontalieri
Il provvedimento votato dal Gran Consiglio osservato dall’Italia: «Alle ditte ticinesi costerà 5 milioni in più all’anno»
FOTO E VIDEO
PONTE TRESA
20 ore
Urta un’auto e si ribalta sul tetto a pochi metri dalla dogana
L’incidente è avvenuto in via Lungolago attorno alle 9.30. Forti disagi al traffico in entrambe le direzioni
CANTONE / SVIZZERA
22 ore
«Siano onesti e dicano qual è la loro vera missione»
Il Partito comunista critica l’aumento delle commissioni allo sportello deciso da PostFinance e rivendica nuovamente il ripristino della vecchia regia federale
CANTONE
23 ore
Mister Prezzi soppesa la tassa sul sacco: queste le pecche
Una quarantina i Comuni che hanno inoltrato al Sorvegliante il nuovo regolamento rifiuti. Tra le pecche rilevate, una certa disparità di trattamento verso le residenze secondarie
CANTONE
1 gior
«Dobbiamo aggiornare la cartina», ma attenzione... è un contratto
Torna la modalità di vendita telefonica scorretta che ti fa sottoscrivere un servizio in abbonamento senza che te ne renda conto
GAMBAROGNO
1 gior
Casa per anziani Cinque Fonti: dopo tre mesi via il direttore
Bocche cucite sulle ragioni della scelta. L'uomo avrebbe ricevuto una disdetta ordinaria. Alla base dovrebbe esserci una nuova strategia
LUGANO
1 gior
Sussidio di centomila franchi per San Giorgio che si sgretola
Il Municipio è pronto ad aiutare finanziariamente il Consiglio parrocchiale di Castagnola, ma traccia anche una radiografia preoccupante sullo stato dell’edificio sacro
CANTONE / BERNA
1 gior
Negozi: in un anno sono 72 in meno
Commercio al dettaglio in fase di contrazione. In Ticino il dato era in controtendenza, ma non quest'anno
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile