foto facebook
Il 19enne di Bellinzona in una foto pubblicata sui social
BELLINZONA
15.05.18 - 18:300
Aggiornamento 16.05.18 - 06:41

«Non è nostro compito intervenire di persona»

Il 19enne della Commercio ha affermato di aver chiesto aiuto al Telefono amico. Ma l'organizzazione si smarca

BELLINZONA - «Non è nostro compito intervenire fisicamente in aiuto di chi ci contatta. Per quello esistono altri servizi». Taglia corto al telefono la portavoce (rigorosamente anonima) del Telefono amico contattata da Tio.ch - 20 minuti. Anche il 19enne che preparava una strage alla Commercio di Bellinzona avrebbe chiamato lo stesso numero, nei giorni precedenti all'arresto. Ma non è possibile sapere con chi abbia parlato. 

«Tutte le conversazioni qui avvengono in modo anonimo» spiega la voce al telefono. L'associazione, che si occupa di assistere a distanza persone in difficoltà, fa dell'anonimato il suo principio fondante: lo si legge anche nello statuto (art. 4). «Il principio vale per chi si rivolge a noi così come per i volontari - continua la portavoce -. Di solito gli utenti sanno che funziona così. Diversamente, gli viene spiegato in modo chiaro». 

A mettere in difficoltà l'associazione però, sono le affermazioni del 19enne, che ha raccontato più volte - agli inquirenti e al personale dell'ospedale psichiatrico di Mendrisio, dove si trova in stato di arresto -  di avere «chiesto aiuto» al Telefono amico. Ma la richiesta sarebbe «caduta nel vuoto». 

Sul caso specifico l'associazione risponde con un «no comment per il momento», e non conferma né smentisce di esser stata contattata dalla Procura. In generale «non è nostro compito andare ad aiutare fisicamente chi ci contatta» precisa però la portavoce. «Per questo esistono altri servizi e sportelli». Se questi siano stati contattati a loro volta dal Telefono amico, per il caso del 19enne, l'associazione non lo dice.  

 

1 sett fa Strage sventata alla Commercio: «Martedì non farti vedere»
1 sett fa Il 19enne rimane dietro le sbarre
1 sett fa 19enne arrestato. Gobbi mette in guardia da alcuni messaggi fake
1 sett fa Strage sventata alla Commercio, il 19enne «aveva obiettivi precisi»
1 sett fa «Elevato il rischio che il 19enne agisse concretamente»
1 sett fa Strage evitata, «sostegno psicologico ad allievi e docenti»
1 sett fa Il 19enne nega di aver voluto compiere una strage
1 sett fa Preparava una strage a scuola, arrestato un 19enne
Potrebbe interessarti anche
Tags
telefono
associazione
compito
telefono amico
19enne
compito intervenire
portavoce
aiuto
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report