foto polizia grigioni
LUGANO / DISENTIS
11.02.18 - 21:140
Aggiornamento 22:23

«L’automobilista è venuto in ospedale, ma non basta per il perdono»

Parla il genitore del 13enne operato alle gambe dopo l’incidente di Disentis, in cui è stato investito: «Per fortuna sta bene, ma dovrà stare a letto ancora  a lungo»

LUGANO - Ha lasciato l’Ospedale di Ilanz ieri, il 13enne travolto da un automobilista ubriaco, il 7 febbraio sera, a Disentis (GR). «Siamo potuti tornare a casa, ma adesso dovrà stare comunque a letto», ci spiega il padre di G. Il ragazzo, fortunatamente, ha superato bene l’intervento: «Fratture e lividi a parte sta bene - aggiunge il genitore -. Moralmente meno. Vorrebbe alzarsi, ma ovviamente non può farlo».

In tutto ciò, l’uomo alla guida del veicolo che ha travolto il gruppo di studenti ticinesi in settimana bianca ha infine fatto visita a G., prima che lasciasse l’ospedale grigionese dove era ricoverato: «Si è fatto vivo venerdì. Ovviamente ha mostrato dispiacere, d’altra parte non sarebbe umano il contrario».

I familiari di G. erano presenti al momento della visita. «Ha avuto coraggio, va detto, ma ciò non basta per perdonare quanto accaduto».

2 sett fa Ubriaco travolge dei giovani ticinesi
2 sett fa «Mio figlio operato d'urgenza. Imperdonabile mettersi alla guida ubriachi»
Potrebbe interessarti anche
Tags
ospedale
automobilista
studenti
g
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report