TiPress
LUGANO
29.01.18 - 07:060
Aggiornamento : 10:42

Luci rosse: «Il fisco ha perso decine di milioni di franchi»

Ulisse Albertalli si prepara per il processo che lo attende settimana prossima per usura e frode fiscale

LUGANO - Almeno «ottanta milioni di franchi». Tanto avrebbe perso il fisco cantonale per i mancati introiti dalla prostituzione, dal 2002 al 2011. E altrettanti ne ha persi da allora a oggi. A fare il conto è un'autorità nel mondo a luci rosse ticinese: Ulisse Albertalli. Al telefono con tio.ch/20minuti dal suo esilio in Spagna, l'ex tenutario del bar Oceano parla del processo che lo attende a Lugano (settimana prossima) per usura e frode fiscale, e rivela che «il problema dell'evasione da parte delle prostitute era noto da tempo». Non solo: «Una soluzione era stata già approvata dal Fisco cantonale nel 2011». 

Quale? 

«Lasciare che fossimo noi, tenutari di bordelli, a trattenere le imposte alle prostitute per conto del Cantone».

Il Gran Consiglio, settimana scorsa, ha approvato una tassa di 25 franchi al giorno a prostituta.

«È esattamente quello che proponemmo io e il criminologo Michel Venturelli, nel 2011, all'Ufficio delle contribuzioni del Cantone. Che diede parere favorevole».

Perché allora tanto ritardo?

«Il Procuratore generale all'epoca diede un avviso giuridico negativo. Sosteneva che fosse illegale. Il risultato: per anni solo il 5-10 per cento delle prostitute ha pagato le imposte. Sa di quanti soldi parliamo?».

Quanti?

«Almeno 80 milioni fino al 2011. Forse altrettanti da allora a oggi. Soldi spariti come le prostitute, che una volta partite per l'estero non pagheranno mai più. Un danno enorme per il Fisco: e ora il Procuratore accusa me di frode fiscale!».

Come affronterà il processo?

«Non vedo l'ora. Ho già acquistato il biglietto aereo. La Procura ha chiesto un rinvio, io mi sono opposto: voglio essere processato al più presto. Sono innocente e posso dimostrarlo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Le trappole del finanziamento facile
La trappola delle cauzioni per ottenere denaro che non arriverà mai.
FOTO
BELLINZONA
11 ore
Un corteo da record: oltre 25.000 spettatori
La tradizionale sfilata, cuore del carnevale Rabadan, è stata baciata dal sole. Podio tutto biaschese tra i carri
LUGANO
14 ore
La paura dei treni affollati. «Io lavorerò da casa»
L’effetto Coronavirus si fa sentire anche in alcune aziende ticinesi.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
17 ore
È iniziato il mitico corteo del 157esimo Rabadan
Fra Guggen, gruppi e carri un pomeriggio di festa (e baciato dal sole) in quel di Bellinzona
BELLINZONA
17 ore
Quanta adrenalina, prima del super corteo
È il momento clou del carnevale Rabadan. Il backstage delle ore che lo hanno preceduto
CANTONE
17 ore
Coronavirus: «Nessun caso sospetto in Ticino. Ma siamo pronti»
Lo riferisce il DSS. Domani il gruppo di coordinamento allargato deciderà se attivare nuove misure
CHIASSO
19 ore
Volevano entrare in Svizzera con 225 chili di hashish. Arrestati
Le manette sono scattate per due cittadini stranieri. Entrambi residenti all'estero
CANTONE
21 ore
«Rassicurazioni poco credibili. Saremo pronti quando arriverà?»
Tiziano Galeazzi interpella nuovamente il Consiglio di Stato sul coronavirus. 19 domande a tutti i Dipartimenti
MENDRISIO
22 ore
Sono due gli infermieri dell'Obv sotto inchiesta
Oltre all'uomo accusato dell'omicidio di 17 pazienti malati terminali è indagata un'infermiera per tentate lesioni gravi
VIDEO
TORRICELLA-TAVERNE
1 gior
Treno diretto al Rabadan fermo in stazione
In (almeno) un vagone è partito l’allarme antincendio. Forse si tratta di «una bravata»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile