SVIZZERA / TICINO
10.08.10 - 07:460
Aggiornamento : 22.11.14 - 03:53

Un posto al Consiglio federale, la tentazione di Marina Masoni

BERNA - I masoniani possono ricominciare a sognare. La ex Consigliera di Stato che ieri è stata rimessa in gioco dalla NZZ per la corsa a uno scranno in Consiglio federale, contattata dal CdT, non ha negato un suo possibile interesse a una eventuale candidatura: "Se la mia candidatura interessa alla Svizzera italiana - ha detto Masoni - e al Partito liberale radicale sono disposta a discuterne".

E' una Masoni che non lascia chiusa la porta. Ora è il PLRT ad essere chiamato in causa anche se il presidente del partito Walter Gianora, al CdT sulla questione preferisce evitare di esporsi troppo: "In questo momento non voglio esprimere giudizi, Dobbiamo ancora fare le nostre valutazioni. A cause delle diverse assenze per vacanze, in questi giorni abbiamo difficoltà ad allacciare dei contatti". Come ricorda il presidente del PLRT per la presentazione delle candidature alla segreteria del partito nazionale c'c'è tempo fino al 21 agosto e perciò "bisogna fare in fretta". Per il 18 agosto il PLRT si riunirà in un comitato cantonale straordinario.

L'obiettivo di Gianora è di presentare una candidatura. Ignazio Cassis e Fabio Abate potrebbero essere i due più gettonati. Ma ora c'è anche Marina Masoni, che dopo tre anni lontana dalla politica, potrebbe tornare.
 

Foto d'apertura: Archivio Tipress

9 anni fa Consiglio federale, ma chi l'ha detto che ci deve essere un ticinese?
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile