Immobili
Veicoli
Keystone
Peter Hegglin ha criticato il Governo per alcune richieste giunte in modo tardivo.
SVIZZERA
02.06.21 - 10:230

Altri 2,6 miliardi di franchi contro la pandemia

Il credito è stato approvato oggi all'unanimità dal Consiglio degli Stati. Il dossier ora passa al Nazionale.

BERNA - Ulteriori 2,6 miliardi di franchi da destinare essenzialmente alla lotta al coronavirus. Il Consiglio degli Stati ha approvato oggi all'unanimità questa prima aggiunta al preventivo 2021. Un parte consistente sarà usata nella strategia di depistaggio.

Suddivisa in 11 crediti, include 1,28 miliardi di franchi per i test Covid, che porteranno l'ammontare complessivo versato dalla Confederazione a questo scopo a 2,4 miliardi. L'obiettivo è di condurre rapidamente l'offensiva in questo settore, ha spiegato Peter Hegglin (Centro/ZG) a nome della commissione.

La strategia di depistaggio comporta compiti supplementari per i cantoni, ai quali saranno concessi 64 milioni per creare le infrastrutture necessarie. Altri 25 milioni di franchi e 9 milioni di franchi saranno destinati rispettivamente per il traffico turistico e interventi della protezione civile.

Altri crediti, per un totale di 30,8 milioni di franchi, non sono legati alla pandemia. Riguardano i programmi europei di navigazione satellitare (5,6 milioni di franchi), la perequazione finanziaria (5,2 milioni di franchi) e la navigazione in alto mare (3 milioni di franchi). Per il rinnovo completo e la modernizzazione informatica dell'Amministrazione federale delle dogane sono previsti 17 milioni di franchi.

Altri crediti, anch'essi approvati all'unanimità, sono stati oggetto di richieste tardive da parte del Governo. «Il Consiglio federale invia richieste praticamente da un giorno all'altro», e la commissione preparatoria non può occuparsene, si è lamentato Peter Hegglin (Centro/ZG).

Un pacchetto supplementare di 148 milioni di franchi sarà stanziato per finanziare il sostegno al settore culturale previsto dalla legge Covid-19. Altri 226 milioni saranno utilizzati per contribuire all'iniziativa comune della Commissione europea e del G20 per accelerare l'accesso agli strumenti di lotta contro il coronavirus. A questi vanno ad aggiungersi 600 milioni per l'acquisizione e lo sviluppo di farmaci per combattere il Covid-19 e per produrre vaccini.

È difficile avere una visione d'insieme delle spese per la crisi, ha riconosciuto il ministro delle finanze Ueli Maurer. Il deficit causato dalla pandemia potrebbe raggiungere i 30 miliardi di franchi entro la fine del 2021, ha aggiunto, precisando che il Governo sta lavorando a soluzioni per ridurlo.

Il dossier va al Nazionale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
21 min
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
SVIZZERA
2 ore
«Un generale dell'elettricità? Non siamo in guerra»
SImonetta Sommaruga rifiuta l'idea proposta dall'UDC: «Ognuno si assuma le proprie responsabilità».
SVIZZERA
3 ore
Bambini, donazioni raddoppiate
La Catena della solidarietà festeggia numeri in crescita, a favore dell'infanzia
SONDAGGIO TAMEDIA
6 ore
Dal tabacco ai media: come voterete il 13 febbraio?
Manca meno di un mese al primo appuntamento alle urne del 2022. Partecipate al nostro sondaggio
ZURIGO / QATAR
12 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
SVIZZERA
13 ore
Quando al rifiuto dell'imbarco segue la violenza
Nel 2021 si sono moltiplicati gli episodi di passeggeri in escandescenza, anche all'aeroporto di Zurigo
SONDAGGIO
SVIZZERA
14 ore
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
17 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
19 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
21 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile